Home / Pubblicità & Bufale / Finish detersivo per lavastoviglie, lo Iap censura la pubblicità. Non fa risparmiare 38 litri di acqua

Finish detersivo per lavastoviglie, lo Iap censura la pubblicità. Non fa risparmiare 38 litri di acqua

Finish detersivoIl Giuri dell’autodisciplina pubblicitaria ha censurato lo spot tv e i messaggi pubblicati sui canali social e nel sito internet di due detersivi per lavastoviglie dell’azienda Reckitt Benckiser. Si tratta di Finish Quantum Ultimate e Finish Gel. Le frasi sotto accusa riguardano la possibilità di risparmiare acqua per sciacquare i piatti prima di metterli  nella lavastoviglie.

Il Giurì ha ritenuto ingannevoli diversi slogan, più precisamene le frasi: “Tutti sciacquiamo i piatti, ma così sprechiamo fino a 38 litri d’acqua…” –  “…Basta sprechi! Finish Powergel si dissolve velocemente anche nei cicli brevi, per un pulito profondo e una brillantezza eccezionale … senza dover sciacquare prima … l’acqua è nelle nostre mani, iniziamo a risparmiarla insieme con Finish” – “…Inizia subito a risparmiare acqua con Finish! Non pre-lavare e lascia che la lavastoviglie e la nuova formula potenziata di Finish Quantum Ultimate si prendano cura dei tuoi piatti sporchi”. E anche un altro slogan sui social “Con il nuovo Finish Quantum Ultimate non dovrai più risciacquare i piatti prima di metterli in lavastoviglie e risparmierai fino a 38 litri ogni volta!”

Secondo quanto riportato nella decisione i messaggi contestati sono contrari all’articolo 2 (comunicazione commerciale ingannevole) e all’articolo  42 del codice di autodisciplina pubblicitaria (inosservanza delle decisioni) e per questi motivi il Giurì ne ha ordinato la cessazione. Oltre a ciò è stata decisa la pubblicazione di un avviso, per la durata di 7 giorni consecutivi, sul sito dell’Istituto di autodisciplina pubblicitaria. Per quanto riguarda Finish Quantum Ultimate  la pubblicazione dell’avviso dovrà apparire a partire dal 6 maggio 2020 anche sul sito di Finish.

© Riproduzione riservata

  Redazione Il Fatto Alimentare

Redazione Il Fatto Alimentare

Guarda qui

rebel whopper burger king

Burger King, censurata in UK la pubblicità del Rebel Whopper: inadatto a vegani e vegetariani, ma gli spot sono fuorvianti

Brutta tegola per Burger King nel Regno Unito. L’Autorità britannica per la pubblicità (Advertising standards …

Un commento

  1. Avatar

    E poi non si sciolgono del tutto….