Home / Tecnologia e Test / Energy e sport drink danneggiano seriamente lo smalto dei denti. Lo afferma uno studio americano condotto su 22 bevande

Energy e sport drink danneggiano seriamente lo smalto dei denti. Lo afferma uno studio americano condotto su 22 bevande

Uno studio americano dimostra che alcuni tipi di bevande energetiche (energy e sport drink) , causano danni irreversibili allo smalto dei denti. «I ragazzi – spiega Poonam Jain, direttrice della School of Dental Medicine dell’Università dell’Illinois del sud di Edwardsville e autrice di uno studio appena pubblicato su General Dentistry, organo ufficiale dell’Academy of General Dentistry – consumano in grande quantità sport ed energy drinks, pensando in questo modo di assumere sostanze che danno loro energie e li aiutano a scuola come nella vita. Ma se sapessero che per i loro denti ogni bevuta è come un bagno nell’acido, forse ci penserebbero due volte prima di lasciarsi andare a berne in quantità».

 

L’articolo suona come un pesante atto d’accusa verso queste bevande che, a causa della loro acidità,  eserciterebbero un danno marcato e irreversibile allo smalto. Ecco come ha fatto a dimostrarlo: innanzitutto ha valutato il grado di acidità di 13 sport drinks e di nove energy drinks, trovando notevoli differenze tra uno e l’altro,  anche nell’ambito della stessa marca. Per verificare l’effetto sullo smalto dell’uomo ha immerso dei campioni in soluzioni contenenti le bevande per 15 minuti, e in soluzioni di saliva per due ore. Ha ripetuto l’esperimento quattro volte al giorno per cinque giorni, mentre gli  campioni venivano conservati in saliva fresca tutto il tempo. «Con questa procedura – ha spiegato la Jain – si riproducono le condizioni tipiche di chi è abituato a bere questi drink regolarmente e ne assume diversi durante il giorno.»

 

Il risultato è stato che, dopo cinque giorni di trattamento il danno allo smalto era esteso e irreversibile, con gli energy drink in grado di danneggiare i denti in misura circa doppia rispetto agli sport drink.

«Tra il 30 e il 50% degli adolescenti, negli Stati Uniti, assume regolarmente un energy drink, e addirittura il 62% uno sport drink, ed è indispensabile che i ragazzi e i genitori siano adeguatamente informati. Ogni settimana – aggiunge poi Jain, dentista lei stessa – arrivano nel mio studio ragazzi con problemi allo smalto e quindi ipersensibilità, facilità di carie, danni irreparabili, che non hanno idea del perché stia loro accadendo tutto ciò.

 

Li faccio sedere e insieme analizziamo le loro abitudini e, soprattutto, la dieta, e scopriamo quasi sempre che sono dei grandi consumatori di questo tipo di bevande, le quali, nella loro percezione non rappresentano affatto un rischio per i denti.

 

Io consiglio loro di evitare energy e sport drinks o, comunque, di assumerne il meno possibile, e di masticare gomme sugar free o sciacquarsi la bocca dopo averle bevute, perché entrambi questi gesti aumentano la salivazione e aiutano a rimuovere gli acidi. Inoltre, spiego  che è necessario attendere almeno un’ora prima di lavarsi i denti con lo spazzolino, perché altrimenti si spargono gli acidi ovunque e si peggiora l’azione erosiva”.

 

Agnese Codignola

Foto: Photos.com

 

Guarda qui

I consumatori tedeschi bocciano l’olio extravergine di oliva venduto nei supermercati. Due campioni si salvano

I consumatori tedeschi bocciano gli oli extravergini di oliva venduti nei supermercati perché, secondo le …