Home / Etichette & Prodotti / L’Efsa boccia 808 diciture salutistiche. Crescono le polemiche

L’Efsa boccia 808 diciture salutistiche. Crescono le polemiche

 

L’Autorità europea per la sicurezza alimentare ha pubblicato oggi il parere su 808 indicazioni che le aziende produttrici di alimenti utilizzano sulle etichette. Si tratta del terzo gruppo di diciture  che  vantano benefici per la salute e l’organismo esaminato dagli esperti. Sino ad ora  il panel ha esaminato 1745 richieste su un totale di 4637 inviate dai vari paesi (la conclusione dei lavori  è prevista per il giugno del prossimo anno).

Il bilancio finale è disastroso visto che l’80% delle 1745 richieste valutate  sino ad ora è stato bocciato (nel febbraio 2010 si è arrivati al record negativo con il 98% di bocciature  su una partita di 439 ).

Come è già successo per gli altri gruppi di etichette  anche questa volta  gli esperti Efsa hanno dato pareri negativi per l’insufficiente qualità e quantità dei dati scientifici forniti dalle aziende. Tra le carenze  maggiormente rilevate si è notata la mancata identificazione delle fibre, l’assenza di prove per dimostrare  benefici per l’organismo (per esempio eliminazione dell’acqua), scarsa precisione sull’effettivo significato di parole come energia e vitalità, mancanza di studi condotti sull’uomo.

  Redazione Il Fatto Alimentare

Redazione Il Fatto Alimentare

Guarda qui

Acqua del rubinetto e in bottiglia: differenze, sicurezza e conservazione. Le buone pratiche secondo l’Anses

L’acqua del rubinetto e quella minerale in bottiglia non sono uguali: differiscono in alcune caratteristiche …