Home / Lettere / Articolo 62: i dubbi di un lettore sulle date dei pagamenti e sulla ricevuta bancaria

Articolo 62: i dubbi di un lettore sulle date dei pagamenti e sulla ricevuta bancaria

articolo 62 orizz
Uno dei problemi più rilevanti dell”articolo 62 riguarda i pagamenti, soprattutto quelli a mezzo ricevuta bancaria.

Buongiorno avvocato Dongo, abbiamo già avuto uno scambio di vedute sull’applicazione del famigerato articolo 62 … Le confesso che in alcuni casi abbiamo un po’ di problemi. Uno dei più rilevanti riguarda i pagamenti, soprattutto quelli  a mezzo ricevuta bancaria. In questo caso, emettiamo sempre con scadenza al 60° giorno di calendario partendo dall’ultimo giorno del mese di consegna o fatturazione. Ovviamente la scadenza non coincide mai con l’ultimo giorno del mese di pagamento, con il risultato che molte ricevute ritornano insolute, con spese costi etc. D’altro canto, se emettessimo la Ri.Ba. con scadenza l’ultimo giorno del mese del pagamento, esporremmo il nostro cliente a violare la legge.

 

Il secondo grosso problema è che sempre più clienti ci richiedono una fattura cumulativa delle consegne del mese, datata l’ultimo giorno del mese ed inviata tramite raccomandata AR, così da dimostrare di aver ricevuto la fattura il mese successivo la consegna della merce e fare partire il calcolo dei 60 gg, 30 gg dopo. Onestamente questa prassi ci appare una chiara elusione della legge e non vorremmo che si ripercuotesse tanto sul compratore quanto su di noi, con conseguenze che possono essere molto pesanti. Spero che, data la sua competenza in materia, lei possa aiutarci a capire meglio il da farsi.

Giorgio Grasso

legge , allerta, alimentare 5 178710732
Suggerisco anzitutto di astenersi dalla fattura cumulativa e dall’uso obbligato di raccomandata AR

 

Buongiorno, ritengo si debba mantenere il principio delineato nella norma. Suggerisco perciò anzitutto di astenersi dalla fattura cumulativa e dall’uso obbligato di raccomandata AR, evidenziando ai clienti che loro stessi in questo modo si espongono al rischio di sanzioni amministrative gravi (fino a 500mila €, aumentabili fino al triplo in caso di cumulo e/o recidiva). Non mi é del tutto chiaro invece il primo quesito. Nel senso che se voi anticipate di un paio di giorni la scadenza della Ri.Ba non esponete il cliente a violar nessuna legge …

Avvocato Dario Dongo esperto di diritto alimentare

Foto : Photos.com

  Roberto La Pira

Roberto La Pira
Giornalista, laurea in Scienze delle preparazioni alimentari

Guarda qui

olio extravergine di oliva

I dubbi sulle nuove norme dell’olio extra vergine. La risposta di Alberto Grimelli di Teatro Naturale

Un lettore che opera nel settore oleario ci ha chiesto chiarimenti a proposito delle nuove …