Home / Recensioni & Eventi / Master di management agroalimentare Csqa: al via i corsi in Food Safety Management e in Food Export Management

Master di management agroalimentare Csqa: al via i corsi in Food Safety Management e in Food Export Management

Master studio ciboIl 20 aprile sono iniziati ufficialmente i master in Food Safety Management e in Food Export Management della prima scuola italiana di management agroalimentare Csqa, il primo ente di certificazione italiano accreditato nel settore alimentare. I corsi si tengono nelle sedi didattiche di Milano, Firenze e Padova e sono tenuti da professionisti ed esperti del settore. L’obiettivo della scuola è  di formare e qualificare le figure professionali chiamate a svolgere attività di management e auditing nell’ambito della sicurezza alimentare e guidare lo sviluppo delle aziende agroalimentari italiane sui mercati esteri.

Il primo master in Food Safety Management (FSM) è pensato per il personale di aziende che si occupano della gestione della sicurezza e di enti certificatori, liberi professionisti, auditor e laureati in discipline attinenti. Il corso, si articola in cinque moduli didattici, e comprende oltre alle lezion anche laboratori, case studies e  project work.

Master csqa

Il secondo corso in Food Export Management (FEM) è  rivolto a laureati in discipline scientifiche, economiche e tecnico-gestionali, ma anche a professionisti, export manager, imprenditori e consulenti che intendono acquisire una formazione specialistica per i mercati esteri. Il master si articola in numerosi moduli didattici, che spaziano dal sistema agroalimentare internazionale fino alla comunicazione digitale. Alla fine dei corsi viene rilasciato un diploma riconosciuto da AICQ SICEV, organismo di certificazione del personale accreditato da ACCREDIA. Per entrambi i Master è in corso la creazione di due registri nazionali (Food Safety Manager & Auditor e Food Export Manager), che consentiranno la certificazione delle rispettive competenze.

Le lezioni si tengono a weekend alternati (venerdì e sabato per Food Safety Management, sabato e domenica Food Export Management), per un totale di 100 ore di formazione,  al termine delle quali si svolgerà un esame. Il prossimo ciclo prenderà il via a partire dal mese di novembre 2018. L’iscrizione, avviene dopo il superamento di una selezione, e prevede una quota di partecipazione di 3.200 € per il master in Food Safety Management e di 3.000 euro per quello in Food Export Management. Per maggiori informazioni visitare il sito ScuolaCSQA.it.

© Riproduzione riservata

Se sei arrivato fino a qui...

...sei una delle 40 mila persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché diamo a tutti l'accesso gratuito. Il Fatto Alimentare, a differenza di altri siti, è un quotidiano online indipendente. Questo significa non avere un editore, non essere legati a lobby o partiti politici e avere inserzionisti pubblicitari che non interferiscono la nostra linea editoriale. Per questo possiamo scrivere articoli favorevoli alla tassa sulle bibite zuccherate, contrastare l'esagerato consumo di acqua in bottiglia, riportare le allerta alimentari e segnalare le pubblicità ingannevoli.

Tutto ciò è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni Il Fatto Alimentare basta anche un euro.

  Redazione Il Fatto Alimentare

Redazione Il Fatto Alimentare

Guarda qui

ragazzo libri mela

Food Engineering: la nuova laurea magistrale attivata dal Politecnico di Milano

Con l’anno accademico 2019/2020 prende il via il corso di laurea magistrale in Food Engineering …