Home / Pubblicità & Bufale / Cibi contaminati cancerogeni! L’articolo di giornale che circola in rete è l’ennesima bufala

Cibi contaminati cancerogeni! L’articolo di giornale che circola in rete è l’ennesima bufala

bufale , giornale
Questa finto articolo che gira in rete è una bufala

In rete gira questo finto articolo di giornale che ha creato qualche allarme tra i nostri lettori. Si tratta di una  bufala di uno scherzo di cattivo gusto realizzato ocn una certa furbizia , perchè per essere credibile cita  personaggi veri come Beppe Grillo e un noto professore universitario,  e racconta una storia verosimile sulle nanoparticelle che cominciano ad essere utilizzate nel mondo alimentare.

 

Dopo avere posto l’accento sul rischio di cancro causato da queste nanoparticelle, arriva la lista dei prodotti e delle marche  famose coinvolte  e qui l’articolo diventa una vera e propria farsa.
Periodicamente girano queste bufale in rete e purtroppo  qualcuno ci crede.

LPR

  Roberto La Pira

Roberto La Pira
Giornalista professionista, laurea in Scienze delle preparazioni alimentari

Guarda qui

Spot Barilla: perché tutti hanno il cappello tranne lo chef Oldani e Federer? Distrazione o spocchiosa superiorità?

Perché nell’ultimo spot di Barilla lo chef Davide Oldani e il suo compagno di cucina …

3 Commenti

  1. Il vero problema è il fatto che molti, troppi, inoltrano senza mai verificare o farsi qualche domanda. D’altro canto è più facile premere Invio che ragionare per qualche minuto.

  2. Si salvi chi può...

    Premesso che nemmeno io ci credo… Beppe Grillo nel suo blog ha effettivamente pubblicato l’elenco di alimenti di cui sopra nel 2005 ( vedi http://www.beppegrillo.it/2005/12/ferramenta_ambu.html) e ha successivamente difeso l’articolo dagli attacchi di un quotidiano con la seguente risposta(http://www.beppegrillo.it/2005/12/sassi_a_colazio.html) e rincara la dose nel 2007… andrebbe informato anche lui

  3. Ma Beppe Grillo per quanta esperienza abbia è considerato ancora affidabile, e sopratutto omnisciente?