Home / Pubblicità & Bufale / Pasta Dolce Vita, il Giurì censura la pubblicità : non è vero che aiuta a perdere peso

Pasta Dolce Vita, il Giurì censura la pubblicità : non è vero che aiuta a perdere peso

DOLCE VITA -PRODOTTO-PENNE
La pubblicità prometteva una pasta che aiuta a perdere peso

La pubblicità della pasta Dolce Vita di Inuvance Healthcare è stata giudicata ingannevole dall’Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria (IAP). Il  testo del messaggio diceva “Problemi di giro vita? Riducilo con pasta Dolce Vita” ed era diffuso sia sul settimanale femminile Grazia di maggio, sia in alcuni spot tv andati in onda sulle reti Mediaset. Lo slogan sembra voler convincere il pubblico che la speciale pasta contenente chitosano possa aiutare a perdere peso. In realtà, il chitosano aiuta a mantenere un normale livello di colesteromia, ma questa riduzione dell’assorbimento dei grassi non può certo essere proposta come un meccanismo in grado di fare perdere i chili di troppo. Le frasi  “problemi di giro vita?”, “riducilo con pasta Dolce Vita” sono quindi ingannevoli  perché lasciano intendere al consumatore la possibilità di un  calo ponderale inesistente. La “riduzione dell’assorbimento dei grassi”, attraverso il chitosano è quantificabile in circa 1 grammo al giorno, praticamente irrilevante.

Il messaggio è stato giudicato ingannevole  in virtù del fatto che il pubblico a cui è rivolto risulta particolarmente sensibile su temi dell’aspetto fisico e quindi facilmente invogliato a comprare il prodotto.

 

© Riproduzione riservata

  Sara Rossi

Sara Rossi
giornalista redazione Il Fatto Alimentare

Guarda qui

Influencer e integratori alimentari: Altroconsumo denuncia troppe informazioni ingannevoli sui social media

Nell’ambito di un progetto finanziato dalla Commissione europea (programma per la tutela dei consumatori 2014-2020), …

Un commento

  1. Avatar

    Se si vuole perdere peso, bisogna eliminare il glutine. Senza se e senza ma.