;
Home / Lettere / Un lettore segnala una bottiglia di Campari Soda decolorato. L’azienda risponde: nessun rischio per la salute

Un lettore segnala una bottiglia di Campari Soda decolorato. L’azienda risponde: nessun rischio per la salute

Campari ConfezioneUn  lettore segnala di aver acquistato una confezione di Campari Soda nella quale era presente una bottiglietta che conteneva una bevanda di colore decisamente diverso rispetto al tradizionale rosso. Di seguito la risposta dell’azienda, che rassicura rispetto ai rischi per la salute e al mantenimento delle caratteristiche sensoriali, ma preannuncia approfondimenti sulle motivazioni che possono determinare il cambiamento di colore.

Ho trovato una bottiglietta gialla all’interno di una confezione di Campari soda, normalmente rossi.
Ho telefonato, scritto e mandato foto e, alla fine, ho avvisato anche la reception, perché passasse la mail alla
persona responsabile della qualità. Quasi due mesi dopo, nessun interessamento, nessuna risposta.

Campari, bottiglietta decolorata accanto a bottiglietta normale
Il cambiamento del colore che si è verificato non comporta rischi per la salute, né variazioni del gusto

Di seguito la risposta che l’azienda ha mandato al lettore, pochi giorni dopo l’arrivo della lettera in redazione.

La ringraziamo per la segnalazione e ci scusiamo per il ritardo con il quale le forniamo una risposta.
Il prodotto si presenta effettivamente decolorato nonostante le sue caratteristiche chimico-fisiche ed organolettiche siano allineate con il prodotto standard. In base all’analisi della tracciabilità, non sono stati riscontrati dati di processo correlabili a questo fenomeno. Il profilo sensoriale del flacone decolorato è allineato con quello del prodotto standard, senza deviazioni sgradevoli. Le analisi chimico fisiche e microbiologiche, in base alle quali viene effettuato il rilascio di tutti i lotti, sono confermate conformi.
Con gli ulteriori accertamenti che abbiamo effettuato sul prodotto decolorato, confermiamo che non presenta nessun rischio per la salute del consumatore.
Supponiamo un decadimento random della molecola del colorante, a tal proposito sono in corso approfondimenti sulle motivazioni che possono portare al decadimento del colore nel tempo e in quali condizioni.

© Riproduzione riservata

Il Fatto Alimentare da 11 anni pubblica notizie su: prodotti, etichette, pubblicità ingannevoli, sicurezza alimentare... e dà ai lettori l'accesso completamente gratuito a tutti i contenuti. Sul sito non accettiamo pubblicità mascherate da articoli e selezioniamo le aziende inserzioniste. Per andare avanti con questa politica di trasparenza e mantenere la nostra indipendenza sostieni il sito. Dona ora!

Roberto La Pira

  Redazione Il Fatto Alimentare

Redazione Il Fatto Alimentare

Guarda qui

Prodotti biologici dalla Cina? Un lettore non è d’accordo: risponde NaturaSì

Negli ultimi anni i prodotti biologici hanno avuto una grande diffusione e i consumatori, anche …

8 Commenti

  1. Avatar

    Il più delle volte il colore rosso di alcuni aperitivi si ottiene dalle cocciniglie, ossia piccoli insetti, allevati per questo fine . Quando sull etichetta si legge E 120 vuol dire che la colorazione rossa è dovuta proprio a questi insetti. Io non bevo più aperitivi da quando ne venni a conoscenza, ossia moltissimi anni fa.

  2. Avatar

    Se non vi piace il colorante da cocciniglia ci sono dei sostituti maggiormente usati, per esempio…..
    E122 azorubina di produzione sintetica vietato in alcuni paesi per effetti allergizzanti
    E124 – ROSSO COCCINIGLIA A –PONCEAU 4R (C.I.16255)
    Il rosso cocciniglia A è un colorante azoico ottenuto sinteticamente; si trova normalmente nelle caramelle, negli sciroppi, nelle salse ketchup, nel salmone in scatola, nelle bibite effervescenti, nelle ciliegie candite, nei ghiaccioli, nel marzapane e nelle gelatine.
    Rischi: iperattività, asma, orticaria, insonnia; si segnalano casi di cancro riscontrati in alcuni animali.
    ——–Meno nocivo del composto naturale per la salute dei consumatori——– il rosso cocciniglia a è comunque controindicato soprattutto per chi è allergico all’aspirina e per gli asmatici, oltre che per i bambini. Il suo impiego è sconsigliato, in generale, perché potrebbe essere cancerogeno.

    Ovviamente le quantità ingerite sono minime anche per gli amanti degli alimenti suddetti quindi vengono considerate ininfluenti, fidatevi pure di Paracelso…………quindi per tornare alla segnalazione se è decolorato per carenza di E-qualcosa forse è più salutare!!!!!!!

  3. Avatar

    Buongiorno , capitato lo stesso, ora Settembre 2021, stesso colore giallognolo di Campari Soda.
    La risposta ricevuta è la stessa, probabilmente pre stampata ! Recidivi a quanto pare! Ma va tutto bene!

  4. Avatar

    La mancanza del colorante, che sia E120 o E122 o E124 se mai è un vantaggio e non un rischio, dati i problemi che queste sostanze creano pur se assunti in minime dosi…

  5. Avatar

    Trovata la stessa bottiglia decolorata …..Io non la bevo , la tengo come ricordo

  6. Avatar

    Ho trovato una bottiglia in confezione gialla come mai?

  7. Avatar

    Ho acquistato svariate confezioni per una festa. Risultato: 3 campari soda gialli e due rosso molto chiaro. Ho fatto presente all’azienda la quale non mi ha risposto. Ad ogni modo sono stati assaggiati ed il gusto non é lo stesso

  8. Avatar

    in una confezione di campari soda 5X9,8 cl 10% vol. ho trovato n°2 bottiglie di colore giallo paglierino e n°3 bottiglie rosse è normale? Si possono bere? Posso inviare foto.
    Cordiali saluti.
    Luca Deiana
    Sassari, 16-09-2021

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *