Home / Pianeta / Il caffè non è cancerogeno, eventuali problemi potrebbero essere collegati all’abitudine di bere bevande molto calde

Il caffè non è cancerogeno, eventuali problemi potrebbero essere collegati all’abitudine di bere bevande molto calde

caffettiere
Lo Iarc ha stabilito che bere caffé non è cancerogeno

Un gruppo di 23 studiosi internazionali dell’Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro (Iarc) dell’Organizzazione mondiale della sanità ha valutato la possibile cancerogenicità del bere caffè, mate e bevande molto calde, concludendo che non ci sono prove definitive di effetti cancerogeni. Gli esperti hanno scoperto che assumere bevande ad alte temperature (ovvero sopra i 65°C) potrebbe essere una delle cause del tumore dell’esofago. Prove non definitive sono state trovate anche per il mate a temperature non molto elevate.

“I risultati suggeriscono che le bevande molto calde possono essere una delle probabili cause del cancro all’esofago e che la temperatura ha un ruolo superiore alla  bevande in sé,  ha detto Christopher Wild, direttore dello Iarc,  in un comunicato dove spiega i risultati dello studio. Per il momento la sintesi si trova sulla rivista The Lancet Oncology, mentre la versione completa sarà pubblicata successivamente nelle Monografie dello Iarc.

healthy cup of hot tea on wooden background, lemon and cinnamon
Le bevande molto calde potrebbero aumentare il rischio di cancro all’esofago

 

Bere bevande molto calde è stato classificato come un fattore probabilmente cancerogeno per gli esseri umani (Gruppo 2A)Queste conclusioni si basano su prove limitate da studi epidemiologici, che hanno mostrato associazioni fra il tumore dell’esofago e il bere bevande al di sopra dei 65°C. Gli studi svolti in paesi quali la Cina, l’Iran, la Turchia e il Sud America, dove il tè o il mate vengono tradizionalmente consumati a temperature molto elevate, hanno rilevato che il rischio di tumore all’esofago aumenta in relazione all’aumentare delle temperature. Dagli esperimenti che hanno coinvolto animali sono risultate limitate prove di cancerogenicità anche per l’acqua molto calda.

“Fumare e bere sono le cause principali di cancro all’esofago, in particolare nei Paesi ricchi” –ha sottolineato il Dottor Wild. “In ogni caso, la maggiore occorrenza di tumori all’esofago si trova il alcune zone dell’Asia, nel Sud America, nell’Est dell’Africa, tutte zone dove vengono regolarmente consumate bevande ad alte temperature e dove le cause di un’alta incidenza del tumore all’esofago non sono ancora molto chiare”.

Traditional mate tea
Il mate freddo non ha effetti cancerogeni dimostrati

Il cancro all’esofago è l’ottavo tipo di tumore più comune al mondo e una delle principali cause di morte per tumore, con circa 400.000 morti registrate nel 2012 (il 5% delle morti per cancro). Non è nota la proporzione di tumore all’esofago causata dalle bevande molto calde.

MATE

Il mate freddo non ha dimostrato effetti cancerogeni negli esperimenti sugli animali e negli studi epidemiologici. Perciò il mate a temperatura ambiente e comunque non sopra i 65°C non è cancerogeno per gli umani (Gruppo 3). Questi risultati sono basati su prove insufficienti della cancerogenicità del mate freddo o tiepido e prove insufficienti di cancerogenicità anche sugli animali (esperimenti in cui è stato somministrato mate liquido e freddo)

caffe tazzina-157976748
Il caffè era stato precedentemente incluso nel gruppo dei possibili cacerogeni

CAFFÈ

Bere caffè non è classificabile come cancerogeno per gli umani (Gruppo 3). Il grande numero di prove attualmente disponibili ha portato ad una riconsiderazione del caffè, che nel precedente studio IARC del 1991 era stato classificato come possibile causa di cancro (Gruppo 2B).

Dopo aver rivisto più di mille studi effettuati su uomini e animali, il gruppo di lavoro non ha trovato prove sufficienti sulla cancerogenicità del caffè . Numerosi studi epidemiologici hanno mostrato che bere caffè non ha effetti cancerogeni per quanto riguarda il tumore dell’esofago, del seno, della prostata e rischi ridotti si sono visti per il tumore del fegato e dell’endometrio. Per altri 20 tipi di tumore, le prove non sono definitive.

  Beniamino Bonardi

Beniamino Bonardi

Guarda qui

verdura biologica biologico

Biologico: da nicchia di mercato a fenomeno di massa. Prospettive di un settore in continua crescita

I numeri del Sinab (Sistema d’informazione nazionale sull’agricoltura biologica),  presentati al Sana di Bologna (Salone …