; Burger king: il nuovo spot con l'hamburger senza additivi che ammuffisce
Home / Pubblicità & Bufale / Burger King: il nuovo spot con l’hamburger che ammuffisce perché è senza additivi

Burger King: il nuovo spot con l’hamburger che ammuffisce perché è senza additivi

La catena di fast food Burger King ha lanciato il nuovo hamburger “Moldy Whopper” attraverso una campagna pubblicitaria anomala, con uno spot che mostra cosa succede al panino dopo un mese. All’inizio della pubblicità si vede il nuovo hamburger “The Moldy Whopper” con un aspetto perfetto che, però, con il passare dei giorni progredisce diventando un panino quasi totalmente ammuffito. L’idea dei pubblicitari è voler sottolineare al pubblico che il nuovo hamburger è composto solo da ingredienti freschi e quindi esente da conservanti.

Si tratta di una decisione anomala nel mondo della comunicazione, dove in genere si tende a presentare i prodotti sotto una luce positiva, e non nel loro deperimento. A livello di diffusione il video, anche tramite la piattaforma YouTube, ha funzionato collezionando in poco tempo diverse centinaia di migliaia di visualizzazioni. Il Moldy Whopper di Burger King farà la sua apparizione nei ristoranti nei prossimi mesi. C’è da chiedersi quanto stia funzionando questo messaggio che vuole inculcare nei consumatori l’idea di un prodotto senza additivi, ma attraverso un’immagine visiva particolarmente provocante ma che non stimola l’appetito.

Burger King
L’evoluzione dell’hamburger di Burger King: appena fatto e dopo 34 giorni

A molti, vedendo questo video, sarà venuto in mente il competitor, McDonald’s, che in diverse occasioni è saltato agli onori della cronaca per i suoi panini “eterni”. Ad esempio il caso di Hjörtur Smárason che alla fine di ottobre 2009, in Islanda, aveva acquistato un hamburger con patatine firmato McDonald’s. Dopo oltre 5 anni il panino era ancora in ottime condizioni, non si vedevano segni di muffe e per questo viene conservato come un cimelio, in un ostello della cittadina di Skógarhlíð.

© Riproduzione riservata. Foto: Burger King

Se sei arrivato fino a qui...

...sei una delle 40 mila persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché diamo a tutti l'accesso gratuito. Il Fatto Alimentare, a differenza di altri siti, è un quotidiano online indipendente. Questo significa non avere un editore, non essere legati a lobby o partiti politici e avere inserzionisti pubblicitari che non interferiscono la nostra linea editoriale. Per questo possiamo scrivere articoli favorevoli alla tassa sulle bibite zuccherate, contrastare l'esagerato consumo di acqua in bottiglia, riportare le allerta alimentari e segnalare le pubblicità ingannevoli.

Tutto ciò è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni Il Fatto Alimentare

Roberto La Pira

  Roberto La Pira

Roberto La Pira
Giornalista professionista, laurea in Scienze delle preparazioni alimentari

Guarda qui

Adorable girl playing game on digital tablet over dark background. Technology and lifestyle.

Regole più severe per la pubblicità in rete dei prodotti alimentari destinati ai bambini

Dal 9 febbraio è entrato in vigore il nuovo Regolamento che l’Istituto dell’autodisciplina pubblicitaria (Iap) …

Un commento

  1. Avatar

    Senza conservanti cosa significa?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *