Home / Controlli e Frodi / Bugie in rete: “le lasagne Primia non contengono carne di cavallo, dissequestrati i lotti”. Ma questo è vero solo per il secondo lotto

Bugie in rete: “le lasagne Primia non contengono carne di cavallo, dissequestrati i lotti”. Ma questo è vero solo per il secondo lotto

cavallo

Molti giornali hanno riportato la notizia che non è stata  trovata  carne di cavallo nelle confezioni di lasagne alla bolognese a marchio Primia, sequestrate il 23 febbraio dai Nas di Brescia e accusate di contenere carne di cavallo non dichiarata in etichetta.

 

Alcuni siti hanno anche linkato il comunicato dalla ditta in cui si dice: ”Niente carne di cavallo ma solo ragù di bovino, come dichiarato nell’etichetta. Dissequestrate le 2.400 confezioni di lasagne marchio Primia prodotte dalla Cucina di Bologna”. L’amministratore della ditta di San Giovanni in Persiceto (Bologna), aveva già riferito di aver acquistato la carne da un’azienda lombarda, nella certezza che si trattasse solo di carne di manzo”.

 

La storia non non è proprio così. Abbiamo chiesto chiarimenti all’Istituto zooprofilatico sperimentale di Brescia che ha condotto le analisi e la risposta è stata chiara. Il primo campionamento ha dato risultati positivi in quanto è stata trovata carne di cavallo non dichiarata. In un secondo tempo è stato analizzato un altro lotto di lasagne e in questo caso le analisi non hanno riscontrato presenza di carne di cavallo, per cui la merce è stata dissequestrata.

 

Roberto La Pira

©Riproduzione riservata

Foto: Photos.com

 

  Roberto La Pira

Roberto La Pira
Giornalista professionista, laurea in Scienze delle preparazioni alimentari

Guarda qui

sushi

Sushi, sashimi e carpaccio di pesce crudo scongelato, l’asterisco non deve mancare mai nel menu. L’articolo di Fabrizio de Stefani

Secondo le norme in vigore, tutto il pesce crudo servito al ristorante, come sushi, sashimi, …