Home / Packaging / La Francia dice stop al bisfenolo A nei contenitori alimentari e negli scontrini: confermato il divieto dal 1° gennaio 2015

La Francia dice stop al bisfenolo A nei contenitori alimentari e negli scontrini: confermato il divieto dal 1° gennaio 2015

silicone plastica utensili cucina stampo bisfenolo a162537355
Il BPA è un interferente endocrino, con effetti sulla riproduzione, il metabolismo e il sistema immunitario

Il ministro francese dell’ecologia, Ségolène Royal, ha confermato che dal 1° gennaio 2015 scatterà il divieto di utilizzo del bisfenolo A (BPA) nei contenitori a contatto con gli alimenti e ha annunciato che il divieto varrà anche per gli scontrini fiscali.

Il BPA è una sostanza utilizzata per produrre plastiche e resine, ed è un interferente endocrino, con effetti sulla riproduzione, il metabolismo e il sistema immunitario. Inoltre per premiare le aziende che hanno già eliminato questa sostanza, senza aspettare il divieto legislativo, il ministro ha annunciato che verrà intanto rilasciata un’etichetta con la scritta “senza bisfenolo”.

 

Quest’ultimo annuncio cerca di rimediare al fatto che, a causa dell’opposizione di altri Stati europei, la Francia è stata costretta a rinunciare al previsto decreto secondo cui, in attesa del divieto, i produttori di contenitori alimentari avrebbero dovuto indicare la presenza di BPA sulle confezioni, in modo da avvertire i consumatori più a rischio: donne incinte o in fase di allattamento e bambini piccoli. Come riferisce la rivista Process Alimentaire, una bozza di decreto era stata notificata alla Commissione europea nel 2013 ma non ha avuto alcun seguito.

 

Beniamino Bonardi

© Riproduzione riservata

Foto: Thinkstockphotos.it

  Redazione Il Fatto Alimentare

Redazione Il Fatto Alimentare

Guarda qui

pizza cartone

Due cartoni per la pizza su tre hanno troppo bisfenolo A: i risultati della rivista Il Salvagente sono preoccupanti

Il Salvagente ha pubblicato un servizio che evidenzia la presenza di bisfenolo A (Bpa) in …

3 Commenti

  1. Valter Sottile

    Il bisfenolo esercitava una qualche funzione nel materiale in cui veniva impiegato. Eliminandolo è stato sostituito con cosa?
    Mi ricordo che quando abbiamo tolto il piombo dalla benzina l’abbiamo sostituito con il benzene, quindi siamo passati dalla padella alla brace…spero che questa volta non sia lo stesso caso.

    • In molti casi viene sostituito dal bisfenolo S, che ha caratteristiche pressochè identiche…… ma per cui ci sono, al momento, molti meno studi scientifici. Purtroppo questo tipo di leggi divrebbero prevedere che da parte del produttore venga prodotta la prova che i nuovi ingredienti siano almrno meno pericolosi dei vecchi. Apparentemente questa norma non esiste.

  2. Bisfenolo è un componente che serve alla fabbricazione di resine epossidiche alimentari. E’ un interferende endocrino, che mima l’effetto degli ormoni steroidei.

    La proccupazione è lecita, infatti anche noi avevamo sollevato l’allerta…
    http://www.naturaceutica.eu/interferenti-endogeni-bisfenolo-a/