Home / Pubblicità & Bufale / UK: lo spot dei produttori di birra che presenta l’alcol come fattore di successo è stato censurato

UK: lo spot dei produttori di birra che presenta l’alcol come fattore di successo è stato censurato

birre_78457398
Uno spot di 5 produttori di birra è stato censurato in UK

Uno spot dell’associazione che riunisce cinque marche di birra, tra cui Heineken e Carlsberg è stato censurato come “irresponsabile” dall’organo di autodisciplina pubblicitaria britannico, l’Advertising Standard Authority (Asa). Secondo la sentenza  la pubblicità induce a pensare che l’alcol aiuti a superare il nervosismo e a risolvere le situazioni problematiche, cambiando l’umore e il comportamento, oltre che favorire il successo sociale.

 

I produttori di birra hanno difeso lo spot, sostenendo che nelle tre storie dove si racconta che  l’alcol è solo una fonte di ristoro. L’intenzione era di “celebrare il ruolo che la birra può svolgere nella vita, in modo divertente, scanzonato”, e permettere allo spettatore di distinguere tra situazioni ed eventi della vita reale da una parte, e scene assolutamente non realistiche dall’altra.

 

La campagna pubblicitaria, caratterizzata dallo slogan “Let There Be Beer”, a cui corrisponde una pagina Facebook, è promossa dalla Coalition of UK Brewers e l’esposto che ha portato al pronunciamento dell’Asa è stato presentato dall’Alcohol Concern Youth Alcohol Advertising Council.

 

 

Beniamino Bonardi

©Riproduzione riservata

Foto: Photos.com

 

  Redazione Il Fatto Alimentare

Redazione Il Fatto Alimentare

Guarda qui

close up of friends with beer bottles outdoors

La pubblicità della birra fa presa sui ragazzi: più le aziende spendono in marketing, più salgono le vendite tra gli adolescenti

A guardare i numeri, la strategia risulta molto evidente: le aziende di alcolici e, nello …