Home / Pubblicità & Bufale / Antitrust dispone in via cautelare l’eliminazione dal sito Geolam di riferimenti all’efficacia dei dispositivi per prevenire Covid-19

Antitrust dispone in via cautelare l’eliminazione dal sito Geolam di riferimenti all’efficacia dei dispositivi per prevenire Covid-19

L’Autorità garante della concorrenza e del mercato (Agcm), in via cautelare, ha disposto l’eliminazione dal sito Geolam.info di ogni riferimento all’efficacia nella prevenzione e cura del Covid-19 dei dispositivi “Transmission Plus Braccialetto multifunzioni ad uso personale anti Covid-19”, “Placchetta combinata IMMUNITARIO + PSICHE”, “Placchetta IMMUNITARIO”, “Transmission braccialetto per uso personale”, “Transmission ciondolo per uso personale” e “Combiplus card multifunzione ad uso personale e per ambienti”.

“L’Autorità, – rende noto l’Agcm in un comunicato – in base ad accertamenti svolti d’ufficio e a una segnalazione del ministero della Salute, ha anche avviato un procedimento istruttorio nei confronti dell’impresa individuale L.A.M. di Luciano Mion, titolare del sito dove sono pubblicizzati e venduti i suddetti prodotti, definiti ingannevolmente “parafarmaci” e di cui si vantano gli effetti “anti Covid-19”.”

“Nella home page vengono descritte proprietà che agiscono contro batteri e virus, migliorano il processo respiratorio e  rafforzano il sistema immunitario tramite l’emissione di segnali elettromagnetici opposti a quelli emessi dal Covid-19 e da altri virus e batteri. L’uso di tali affermazioni  che non hanno alla base alcun processo di sperimentazione e validazione scientifica –  continua l’Antitrust – è stato ritenuto integrare una pratica estremamente grave, tale da rendere indifferibile l’intervento in via d’urgenza dell’Autorità.”

Nel testo del provvedimento si può leggere anche che “le modalità di promozione dei prodotti siano prima facie ingannevoli e aggressive, in quanto sfruttano l’alterata capacità di valutazione del consumatore dovuta all’emergenza sanitaria determinata dall’infezione da Covid-19.”

© Riproduzione riservata

  Redazione Il Fatto Alimentare

Redazione Il Fatto Alimentare

Guarda qui

Bufale in rete: il caffè fa davvero male al fegato? Una vecchia credenza smentita dagli esperti su Issalute

Ma è vero che bere troppo caffè fa male al fegato? No, non è vero, …

Un commento

  1. Avatar

    E vogliamo parlare anche di tutti i dispositivi ad ozono? Non mi pare che con questa tipologia di virus siano efficaci eppure sono in commercio con pubblicità ingannevole. E daranno pure diritto a detrazioni fiscali….