Home / Prezzi / Multa di 106 milioni di euro a cinque produttori di birra in Germania: si erano messi d’accordo sull’aumento dei prezzi

Multa di 106 milioni di euro a cinque produttori di birra in Germania: si erano messi d’accordo sull’aumento dei prezzi

produttori di birra bottiglie vetro 176821707
L’Antitrust tedesca ha inflitto multe per 106,5 milioni di euro a Bitburger, Krombacher, Veltins, Warsteiner ed Ernst Barre.

L’Antitrust tedesca ha inflitto multe per complessivi 106,5 milioni di euro a cinque tra i principali produttori di birra nazionali: Bitburger, Krombacher, Veltins, Warsteiner ed Ernst Barre. Le aziende sono colpevoli di aver costituito un cartello illegale per concordare l’aumento dei prezzi, che tra il 2006 e il 2008 ha portato all’aumento da cinque a sette euro per un ettolitro di birra alla spina e all’incremento di un euro su ogni cassa da venti bottiglie.

Sono state condannate anche sette persone, responsabili della gestione del cartello, che è iniziato con riunioni congiunte ed è proseguito con contatti personali e telefonici. Inizialmente, l’intesa illegale ha coinvolto i produttori nazionali, allargandosi poi anche ad alcuni regionali, con il coinvolgimento attivo dell’associazione di categoria.

 

birra bere uomo alcolici 87593625
È probabile che il costo delle multe venga scaricato sui consumatori, con un ulteriore aumento dei prezzi della birra, perché i margini di profitto sono molto bassi

L’inchiesta dell’Antitrust tedesca è partita un anno e mezzo fa su segnalazione di un grande produttore estero, Anheuser-Busch InBev, che aveva rilevato irregolarità nel comportamento della propria filiale in Germania e che per questo si è visto condonare la pena pecuniaria. Le altre compagnie, ad eccezione di Ernst Barre, hanno collaborato all’indagine e hanno avuto una riduzione della sanzione.

L’Antitrust tedesca avverte che si tratta solo delle prime multe e che si sta indagando su altri due produttori e quattro birrifici della Renania Settentrionale-Vestfalia, oltre che dell’associazione di categoria della regione. L’edizione tedesca del Local scrive che, secondo fonti industriali, le altre due compagnie produttrici indagate sarebbero la danese Carlsberg e la tedesca Raderberger.

 

Secondo quanto riferisce Der Spiegel, è probabile che il costo delle multe venga scaricato sui consumatori, con un ulteriore aumento dei prezzi della birra, perché i margini di profitto sono molto bassi, come ha dichiarato Sepp Gail, presidente dell’Associazione tedesca di rivenditori di bevande.

 

Beniamino Bonardi

© Riproduzione riservata

Foto: Photos.com

  Redazione Il Fatto Alimentare

Redazione Il Fatto Alimentare

Guarda qui

man picks a crop of tomatoes and puts them in a box in a vegetable garden. Harvesting in the field, organic products

Aste al ribasso tra supermercati e fornitori: sono legali? La risposta di Roberto Pinton

Ho letto in questi giorni varie polemiche sulle aste al ribasso, in particolare effettuate da …

Un commento

  1. Avatar

    Curioso. Questo articolo biasima i produttori tedeschi di birra per aver alzato “artificiosamente” i prezzi.
    Quello a fianco biasima le autorità inglesi perché si sono lasciate convincere a NON alzare il prezzo degli alcolici …
    Forse la “virtù” sta nella tassazione ?