Home / Etichette & Prodotti / “Lo Spalmabile” Valsoia: il formaggio fresco vegetale contiene troppi grassi, e anche il prezzo è forse esagerato

“Lo Spalmabile” Valsoia: il formaggio fresco vegetale contiene troppi grassi, e anche il prezzo è forse esagerato

formaggio
La quantità di grassi del formaggio fresco vegetale Valsoia è del tutto simile a quella contenuta nel Philadelphia

Il formaggio fresco vegetale  “Lo spalmabile” di Valsoia contiene inaspettatamente una quantità di grassi saturi elevata, pari a 17,5 g ogni 100 g. Si tratta di una dose che rappresenta l’87% della quantità giornaliera raccomandata (GDA) per un persona adulta con fabbisogno calorico pari a 2000 kcal.

 

Una tale quantità di grassi, per un prodotto completamente vegetale, ricco di calcio e vitamina D2, senza lattosio e OGM free, risulta difficile da spiegare. L’unica ipotesi plausibile è che il colpevole sia l’olio vegetale presente in quantità rilevanti  nella lista degli ingredienti. Trattandosi di un ingrediente importante sarebbe utile indicare sull’etichetta il tipo di olio impiegato (soia, cocco, palma ….).  Nulla da dire sugli addensanti e sullo stabilizzante utilizzato  per dare  consistenza al prodotto.

 

stk71511cor
“Lo spalmabile” di Valsoia contiene il 30% della quantità di vitamina D2 raccomandata giornalmente

Le persone che scelgono “Lo spalmabile” per motivi di salute, oltre ai vegani e agli amanti della soia, devono sapere a che la quantità di grassi contenuta in questo sostituto vegetale del formaggio, è del tutto simile a quella contenuta nel più comune Philadelphia. Il prezzo tuttavia è molto più alto rispetto ai veri formaggi freschi spalmabili tradizionali pur avendo la medesima funzione d’uso: una confezione di Philadelphia costa un po’ meno di 10 euro al kg, mentre Valsoia “Lo Spalmabile” è stato acquistato in promozione a 15,92 euro al kg (!)

 

Per questo prodotto, creato ad hoc dall’azienda di Bologna, è stata depositata domanda di brevetto: la ricetta non sembra tuttavia fornire una valida alternativa vegetale ai classici spalmabili. Gli specialisti della soia dovrebbero ora forse lavorare per abbassare il contenuto in grassi saturi. Una nota positiva? Contiene il 30% della quantità di vitamina D2 raccomandata giornalmente.

 

Valeria Torazza

Tab Valsoia1

Tab Valsoia2

© Riproduzione riservata

Foto: Photos.com

  Valeria Torazza

Valeria Torazza
analisi di mercato

Guarda qui

Il termine minimo di conservazione non è una scadenza! La tabella con tutti i riferimenti per un consumo sicuro

Il termine minimo di conservazione, o Tmc, è una delle indicazioni presenti sulle confezioni dei …

5 Commenti

  1. Avatar

    Salve
    ho provato lo spalmabile valsoia.
    Devo dire che è buonissimo, i grassi sono solo 20,4 g contro i 27,5g per 100g del philadelphia!
    Io prima trovavo un prodotto simile nei Naturasì con un prezzo di 4,50 per vaschetta.
    Ciao Fabio

  2. Avatar

    Il formaggio vegetale non esiste. Il formaggio (Art. 32 Rdl 15.10.25) è il prodotto che si ricava dal latte o dalla crema di latte trasformato per coagulazione acida o presamica, con l’uso di eventuali fermenti, sale ed additivi consentiti.
    Considerato che l’olio di soia presenta un quantitativo abbondante di grassi polinsaturi sotto la voce “oli vegetali” molto probabilmente nascondono olio di palma o di cocco, che sono più dei grassi vegetali che oli vegetali.

  3. Avatar

    Grazie Valsoia! Ci voleva proprio un’alternativa vegetale al formaggio..

  4. Avatar

    Evviva, finalmente un formaggio senza latte.
    Nessuno, tranne gli allergici alle proteine del latte, può capire cosa significa avere finalmente un formaggio da poter mangiare .

    Sapete, tra noi allergici c’è chi non lo ha mai mangiato un formaggio.
    GRANDE VALSOIA.

  5. Avatar

    … Tutto bello… Ma sapere se è senza glutine non credete sia importante??? Oggi i celiaci sono anche vegetariani… Per fortuna!
    Agnese