Home / Archivio dei Tag: Sede dello stabilimento

Archivio dei Tag: Sede dello stabilimento

Stabilimento di produzione in etichetta: secondo il tribunale la legge è inapplicabile. Vittoria per Dario Dongo contro l’ex viceministro Oliviero

Watchful woman reading about product in shop

La giudice Angela Salvio della diciottesima sezione civile del tribunale di Roma, ha dato torto all’ex viceministro Andrea Olivero il quale – oltre ad avere querelato per diffamazione l’avvocato Dario Dongo, esperto di diritto alimentare – ha presentato ricorso al giudice civile per ottenere la rimozione di un suo articolo. Dongo, in un articolo pubblicato sul sito da lui diretto …

Continua »

Sede dello stabilimento obbligatorio in etichetta dal 5 aprile. In arrivo anche le sanzioni

etichetta alimenti supermercato donna

L’obbligo di indicare la sede dello stabilimento sulle etichette dei prodotti alimentari Made in Italy è finalmente ripristinato, grazie al decreto legislativo 145/17, le cui norme si applicano a partire dal 5 aprile 2018. Ecco una sintesi del provvedimento. Campo di applicazione. Il decreto si applica ai soli prodotti alimentari preimballati fabbricati e/o confezionati in Italia, destinati alla vendita sul mercato …

Continua »

Sede dello stabilimento in etichetta, l’avvocato Dario Dongo illustra lo schema di decreto approvato il 17 marzo dal Consiglio dei ministri

Il 17 marzo 2017 il Consiglio dei ministri ha finalmente approvato lo schema di decreto legislativo che prevede l’obbligo di indicare sulle etichette dei prodotti alimentari la sede dello stabilimento. La dicitura obbligatoria riguarda l’indirizzo di produzione o, “se diverso”, quello di confezionamento. Una precisazione sotto certi aspetti infelice, poiché il consumatore potrebbe essere confuso sull’effettiva origine di alimenti realizzati all’estero …

Continua »

Senza la sede dello stabilimento in etichetta le produzioni italiane vengono trasferite più facilmente all’estero e si chiudono aziende. Ecco i nomi

L’indicazione in etichetta della sede dello stabilimento – un’informazione obbligatoria per i prodotti alimentari italiani dal febbraio 1992 al dicembre 2014 – deve ritornare perché svolge diverse funzioni. Ci siamo già soffermati sul ruolo di questa dicitura nella gestione delle crisi inerenti la sicurezza alimentare e abbiamo accennato a come le scelte d’acquisto da parte dei consumatori basate su questo …

Continua »

Sede dello stabilimento sull’etichetta: ping-pong tra ministri e nessuna soluzione. I consumatori non sono presi in considerazione

lente

Il Fatto Alimentare segue da tempo l’incresciosa vicenda della sede dello stabilimento, notizia obbligatoria per oltre vent’anni sulle etichette degli alimenti italiani venduti in Italia di cui il governo Renzi ha tuttavia fatto perdere traccia, omettendo la doverosa notifica della norma nazionale a Bruxelles prima dell’applicazione del regolamento UE 1169/2011. La storia continua, tra tante chiacchiere e pochi fatti.   …

Continua »

Indicazione stabilimento di origine in etichetta: Ministero politiche agricole chiede a Ministero sviluppo economico il ripristino dell’obbligo per i prodotti italiani

Il viceministro Claudio De Vincenzi in risposta ad un’interrogazione parlamentare del Movimento 5 Stelle, un mese fa dichiarava di non ritenere possibile portare avanti la richiesta. Adesso è intervenuto il Ministro Martina che, capito l’errore, ha rivolto un appello al suo collega di Governo per rimediare. Fonti giornalistiche e lo stesso Movimento 5 Stelle in un comunicato confermano l’esistenza di …

Continua »

Sede dello stabilimento, allergeni al ristorante, cartello unico degli ingredienti. Oggi è arrivata una nota del Governo generica che non tutela i consumatori

Questa mattina il Ministero per lo Sviluppo Economico ha spedito alle associazioni di categoria una versione aggiornata della bozza del “decreto Renzi” che introdurrà ulteriori modifiche al già ripetutamente vessato decreto legislativo n. 109/92. Un lavoro che non ci piace, per diverse ragioni.   Sede dello stabilimento Si annota con disappunto l’assenza di riferimenti alla sede dello stabilimento di produzione …

Continua »