Home / Archivio dei Tag: profili nutrizionali

Archivio dei Tag: profili nutrizionali

Troppi inganni in etichetta grazie alla latitanza della Commissione europea. I profili nutrizionali avrebbero dovuto essere definiti dieci anni fa

profili nutrizionali nestle nesquik coco pops kelloggs altroconsumo

Dieci anni fa la Commissione europea avrebbe dovuto approvare e pubblicare i criteri per stabilire i profili nutrizionali degli alimenti, cioè i valori massimi di zuccheri, grassi e sale che un cibo può contenere per poter essere definito sano. Lo prevedeva il regolamento europeo n. 1924 del 2006, che dava tre anni di tempo alla Commissione Ue per adempiere, entro il 19 gennaio 2009. Da …

Continua »

Dalle vitamine ai superfood, tutte le strategie delle aziende per far apparire sani prodotti che non lo sono. L’inchiesta della rivista belga Test Achat

Sugli scaffali dei supermercati ci sono decine prodotti arricchiti di vitamine e minerali, che però non sono così salutari come lasciano intendere le diciture e le immagini. Più volte su Il Fatto Alimentare abbiamo evidenziato il problema. Anche la rivista belga dei consumatori Test Achat ha puntato i riflettori sulla questione con un’inchiesta realizzato con l’intento di spingere le autorità dell’Ue …

Continua »

Etichette a semaforo: gli obiettivi e l’utilità del sistema dei traffic lights spiegati dall’avvocato Dario Dongo

spesa supermercato etichetta iStock_000036698536_Small

Negli ultimi mesi il tema dei semafori in etichetta è tornato alla ribalta sulle cronache nazionali, con la posizione contraria espressa dal ministro per l’agricoltura Maurizio Martina, affiancato dall’insolita coalizione fra Coldiretti e Federalimentare. La retorica esula tuttavia dalla realtà dei fatti e dai presupposti giuridici (leggi articolo). Proviamo a fare un po’ di chiarezza su un tema liquidato con …

Continua »

L’obesità infantile avanza, e ancora ci si chiede come affrontare la situazione. La questione dei profili nutrizionali e del cibo da indulgenza

obesità infanzia bambini junk food

Negli stessi giorni in cui il Parlamento europeo adottava una risoluzione contro i profili nutrizionali, finalizzati a impedire slogan salutistici sui cibi di indulgenza (alimenti poco equilibrati dal punto di vista nutrizionale), la Presidenza di turno del Consiglio – affidata all’Olanda nel primo semestre 2016 – riproponeva una delle sue priorità, il miglioramento delle caratteristiche nutrizionali dei prodotti alimentari. La discussione …

Continua »

Nessuna bocciatura per le etichette semaforo. A Bruxelles saltano solo i profili nutrizionali. La confusione della rete, dei quotidiani e dei politici

Il Parlamento europeo ha votato il 12 aprile a Strasburgo una risoluzione contro i profili nutrizionali. A distanza di poche ore sono usciti una decina di comunicati stampa per elogiare gli eurodeputati che avrebbero così salvato gli alimenti tipici delle nostre regioni dall’ignominia dei bollini rossi in etichetta. A questi annunci si affiancano gli attacchi contro l’Europa cattiva che vuole …

Continua »

Aggiungere vitamine ai prodotti è una questione di marketing la salute non c’entra. Inchiesta di Foodwatch su oltre 600 prodotti

“Con aggiunta di vitamina A e C”, oppure “con calcio e vitamina D”, e ancora  “contiene probiotici, fibre e vitamine”. Quante volte abbiamo letto queste parole sulle confezioni dei prodotti esposti sugli scaffali del supermercato? Ma siamo sicuri che i prodotti  con queste diciture siano salutari solo perché contengono una manciata di vitamine? Una recente inchiesta pubblicata dall’associazione non-profit europea …

Continua »