;
Home / Archivio dei Tag: ossa

Archivio dei Tag: ossa

Una dieta vegana può essere negativa per la salute delle ossa? Lo studio del BfR

La dieta vegana può avere conseguenze negative sulle ossa. Lo si vede analizzando sia la loro densità, sia la presenza di alcuni marcatori specifici, associati a un buono stato nutrizionale e di salute ossea, che sono stati misurati nel sangue e nelle urine di chi la segue.  Questo il risultato di uno studio condotto dai ricercatori dell’Istituto federale tedesco per …

Continua »

Vitamina D: è utile l’integrazione? Solo se c’è una carenza documentata. I consigli della nutrizionista

vitamina D

Vitamina D: è utile l’integrazione? A fare chiarezza su un argomento che ha riscosso crescente interesse negli ultimi anni arriva uno studio pubblicato in ottobre su Lancet. Secondo gli autori i benefici correlati a un farmaco prescritto dal medico o a un integratore interessano solo persone che hanno una carenza reale, rilevata attraverso gli esami del sangue. Mentre è del …

Continua »

La lista nera delle etichette alimentari. Le otto frasi incomprensibili che troviamo sulle confezioni

Le diciture sulle etichette alimentari non sono lasciate alla fantasia o al rigore scientifico degli esperti di marketing, ma devono attenersi ad alcune norme previste nell’articolo 5 del regolamento europeo (1924/2006). Il testo dice che “l’impiego di indicazioni nutrizionali e sulla salute è consentito solo se ci si può aspettare che il consumatore medio comprenda gli effetti benefici secondo la …

Continua »

Mercurio in pesce spada spagnolo e Listeria in pancetta dall’Italia… Ritirati dal mercato europeo 74 prodotti nelle settimane 33 e 34

Nella settimana n°33 del 2013 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi sono state 35 (7 quelle inviate dal Ministero della salute italiano), di cui nessun’allerta grave.   Nella lista dei lotti respinti alle frontiere e/o delle informative sui prodotti diffusi che non implicano un intervento urgente troviamo: trattamento termico inadeguato di latte UHT …

Continua »

Danone deve cambiare le pubblicità di Danaos e Danacol, stop ai richiami sulla salute. Lo ha deciso l’Antitrust

Danacol-danone-colesterolo

Danone ha deciso di modificare le pubblicità di due prodotti: il primo è Danaos, lo yogurt con un elevato apporto di calcio e vitamina D, il secondo è Danacol, la bevanda a base di latte scremato fermentato addizionato di steroli vegetali, che favorisce una riduzione dei livelli di colesterolo nel sangue. La notizia è stata resa nota ieri dall’Autorità garante …

Continua »

Lo spot dello yogurt Danaos con Stefania Sandrelli è ingannevole. L`Antitrust censura ma chi lo dirà ai consumatori?

Il 26 novembre 2012, l’Autorità garante della concorrenza e del mercato ha censurato lo spot  publbicitario dello yogurt Danaos commercializzato dalla Danone e il sito dello  Danaos. La segnalazione è stata inviata dall’Unione Nazionale Consumatori.   Il gruppo agroalimentare francese, un colosso del settore presente in 120 paesi, è stato condannato a pagare una multa di 180mila euro per “pratiche …

Continua »

Lo spot di Danaos con Stefania Sandrelli è ingannevole. La beffa di una sentenza inutile con milioni di consumatrici prese in giro

danaos-danone-fragola

Lo spot dello yogurt Danaos della Danone con l’attrice Stefania Sandrelli è ingannevole lo ha deciso l’Antitrust. La pubblicità è andata in onda per oltre due anni, dal febbraio 2010 al giugno 2012, ed è stata affiancata da due mesi da telepromozioni.   I punti contestati, come ha spiegato bene Anissia Becerra sul nostro sito, sono quattro. Il più grave riguarda …

Continua »

Gli spot Danaos? L’Antitrust li giudica ingannevoli e punisce Danone con una multa di 180mila euro. I dettagli della sentenza

Ieri 26 novembre 2012, l’Autorità garante della concorrenza e del mercato ha reso pubbliche le proprie decisioni in merito agli spot e al sito di Danaos, lo yogurt commercializzato dalla Danone e segnalato all’Antiturst  dall’Unione Nazionale Consumatori. Il gruppo agroalimentare francese, un colosso del settore presente in 120 paesi, è stato condannato a pagare una multa di 180mila euro per …

Continua »