Home / Archivio dei Tag: General Mills

Archivio dei Tag: General Mills

Usa verso cibi più sani: i grandi produttori alimentari devono fronteggiare le iniziative dei supermercati

Negli Stati Uniti, diverse catene di supermercati nazionali e regionali hanno iniziato a fare campagne dedicate al cibo sano e a lanciare nuove linee di prodotti, sino a fornire ai clienti consulenze online. Si tratta di una tendenza che sembra apprezzata dai consumatori e che sta spingendo i grandi produttori  a cercare nuovi modi per soddisfare aspettative nutrizionali più elevate, …

Continua »

Usa, Kellogg’s e General Mills eliminano coloranti e aromatizzanti artificiali ma a colazione le abitudini degli americani stanno cambiando

owl of cereal and spoons on wooden table

Entro la fine del 2018, Kellogg’s eliminerà coloranti e aromatizzanti artificiali dai cereali per colazione e da alcune varietà di merendine. La compagnia, che è la più grande produttrice mondiale del settore, afferma che già adesso il 75% dei propri cereali venduti in Nord America non contiene coloranti artificiali e più della metà non contiene aromatizzanti. L’annuncio di Kellogg’s segue …

Continua »

Olio di palma sostenibile: dagli Usa arriva la classifica degli impegni dell’industria alimentare. Bene per i cibi confezionati, molto scarso tra i fast food

La Union of Concerned Scientists, organizzazione scientifica statunitense per la difesa dell’ambiente, ha pubblicato il secondo rapporto annuale sulle politiche di approvvigionamento dell’olio di palma da parte di quaranta grandi aziende operanti nei settori del fast food, dei cibi confezionati, della cura della persona e della grande distribuzione, che nella prima edizione non era contemplata. Per ogni settore vengono considerate dieci …

Continua »

Cereali per la colazione: Kellogg’s e General Mills sotto accusa negli Usa per un antiossidante controverso, eliminato dai cereali in Europa

owl of cereal and spoons on wooden table

La presenza in alcuni cereali per la colazione venduti in Nord America di un antiossidante sintetico controverso, il BHT (butilidrossitoluolo), indicato in Europa con la sigla E321, sta mettendo i produttori in crisi. Kellogg’s dichiara che sta testando con impegno alternative naturali e General Mills afferma di essere a buon punto nel processo di sostituzione dell’additivo, che da almeno è …

Continua »

Un centinaio di nanomateriali sono utilizzati indiscriminatamente in alimenti e bevande ma non vengono indicati sulle etichette. Occorre regolamentare il settore

nanoparticelle

“Piccoli ingredienti, grandi rischi” è il titolo del nuovo rapporto dell’associazione ambientalista Friends of the Earth sulla diffusione dei nanomateriali negli alimenti. Rispetto al  documento del 2008, che segnalava otto nanomateriali presenti sul mercato statunitense, quello nuovo ne ha rintracciati 94,  utilizzati senza alcuna regolamentazione e senza alcun obbligo di indicare la presenza nell’etichetta. I produttori che utilizzano le nanoparticelle …

Continua »

Notizie dal mondo: riduzione di sale, carne di agnello, radiazioni ionizzanti, pesticidi nel polline e General Mills

Le notizie dal mondo di questa settimana arrivano da Inghilterra, Stati Uniti, Europa   In Inghilterra, nell’ultimo decennio la riduzione di sale ha giocato un ruolo chiave nella diminuzione degli attacchi cardiaci e delle morti   Negli ultimi dieci anni, il consumo medio giornaliero di sale in Inghilterra è diminuito di 1,4 grammi, pari al 15%, e questo probabilmente ha …

Continua »

L’azienda dei cereali per la prima colazione Cheerios si scusa: le norme che limitavano il diritto dei consumatori a denunciare la compagnia sono state cancellate

«I consumatori non hanno apprezzato […]. Non avremmo mai immaginato una tale reazione […]. Siamo dispiaciuti di esserci avviati su questa strada e speriamo che vogliate accettare le nostre scuse». Con queste parole, General Mills, proprietaria dei cereali Cheerios e di altri marchi alimentari, ha deciso di fare marcia indietro e di cancellare le modifiche alle proprie norme sulla privacy, …

Continua »

Se l’educazione alimentare dei bambini viene affidata all’industria, il messaggio è: non importa quanto mangi ma quanto esercizio fisico fai

Nel 2012, il 53% delle scuole elementari statunitensi ha fatto educazione alimentare a 12,5 milioni di bambini utilizzando un corso denominato “Energy Balance 101”, creato dalla Healthy Weight Commitment Foundation, finanziato da oltre 250 organizzazioni, tra cui colossi dell’industria alimentare come la Grocery Manufacturer’s Association, Kraft, General Mills, Nestlé, Kellogg’s, Mars, Unilever, Coca-Cola e Pepsi.   Quali sono i messaggi …

Continua »