Home / Allerta / Solfiti in uva passa dal Sud Africa e mercurio in tonno rosso dalla Spagna… Ritirati dal mercato europeo 80 prodotti

Solfiti in uva passa dal Sud Africa e mercurio in tonno rosso dalla Spagna… Ritirati dal mercato europeo 80 prodotti

Raw tuna steak on wooden cutboard

Nella settimana n°40 del 2020 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi (Rasff) sono state 80 (10 quelle inviate dal Ministero della salute italiano).

L’elenco dei prodotti distribuiti in Italia oggetto di allerta comprende 5 casi: solfiti non dichiarati in uva passa dal Sud Africa; registrazioni di tracciabilità non sufficienti (passaporti falsi) per carne di cavallo dalla Croazia, da cavalli dall’Ungheria; ingrediente del latte (caseina) e lattosio non dichiarati in cioccolato a forma di fiore, dalla Spagna; Listeria monocytogenes in ritagli di salmone affumicato, refrigerate, provenienti dalla Polonia; mercurio in tonno rosso, refrigerato, dalla Spagna.

Solfiti
Solfiti non dichiarati in uva passa dal Sud Africa

Nella lista delle informative sui prodotti diffusi in Italia che non implicano un intervento urgente troviamo: mercurio in pesce spada congelato dall’Indonesia, via Svizzera; alto contenuto di E 300 – acido ascorbico in filetti di tonno pinna gialla (Thunnus albacares), scongelati, dalla Spagna; rivestimento interno che si stacca dai coperchi dei barattoli di vetro contenenti zenzero per sushi, delle Fiji; residui di pesticidi e di sostanze non autorizzate (buprofezin, tiametossam, metamidofos, carbendazim, amitraz e triciclazolo) in riso basmati originario del Regno Unito; presenza di E385 EDTA (etilendiamminotetracetato di calcio disodico) e uso non autorizzato del colorante E127 – eritrosina in integratore alimentare dalla Colombia; infestazione da parassiti in ostriche (Crassostrea gigas) refrigerate, provenienti dalla Francia; Listeria monocytogenes in ritagli di salmone affumicato, refrigerate, provenienti dalla Polonia; Pseudomonas fluorescens in mozzarella dall’Italia; Salmonella enterica (ser. Agona) in carne di tacchino, congelata, dalla Polonia.

Tra i lotti respinti alle frontiere od oggetto di informazione, l’Italia segnala: norovirus in cannolicchi dai Paesi Bassi.

Questa settimana tra le esportazioni italiane in altri Paesi che sono state ritirate dal mercato la Francia segnala la presenza di Listeria monocytogenes in ricotta biologica italiana; il Regno Unito segnala la presenza di residui di pesticida (ethephon) in uva.

© Riproduzione riservata

Se sei arrivato fino a qui...

...sei una delle 40 mila persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché diamo a tutti l'accesso gratuito. Il Fatto Alimentare, a differenza di altri siti, è un quotidiano online indipendente. Questo significa non avere un editore, non essere legati a lobby o partiti politici e avere inserzionisti pubblicitari che non interferiscono la nostra linea editoriale. Per questo possiamo scrivere articoli favorevoli alla tassa sulle bibite zuccherate, contrastare l'esagerato consumo di acqua in bottiglia, riportare le allerta alimentari e segnalare le pubblicità ingannevoli.

Tutto ciò è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni Il Fatto Alimentare

Roberto La Pira

  Valeria Nardi

Valeria Nardi
Giornalista

Guarda qui

Mercurio in pesce spada spagnolo e piombo da piatti decorati dalla Cina… Ritirati dal mercato europeo 127 prodotti

Nella settimana n°51 del 2020 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per …