Home / Controlli e Frodi / Continua la truffa Carrefour: la finta promozione arriva sui cellulari. I finti siti si rinnovano automaticamente dopo essere stati oscurati. La testimonianza di una lettrice

Continua la truffa Carrefour: la finta promozione arriva sui cellulari. I finti siti si rinnovano automaticamente dopo essere stati oscurati. La testimonianza di una lettrice

sms truffa carrefour homePurtroppo la Truffa Carrefour iniziata tre mesi fa continua e molti lettori ci scrivono arrabbiati per essere caduti nella trappola. Abbiamo segnalato più volte l’imbroglio attraverso Il Fatto Alimentare e le pagine di Facebook e Twitter, ma gli sms continuano ad arrivare promettendo buoni spesa da 300 euro in cambio di un contributo di 50 euro (grazie all’aiuto del Ministero dello sviluppo economico). I lettori ci hanno scritto numerosi, e cogliamo l’occasione per raccomandare, a chi avesse ricevuto una mail o un sms, di non rispondere e se possibile bloccare il mittente. Chi invece avesse già fornito dati privati, deve fare denuncia alla Polizia postale.

 

Due dei tre siti che avevamo segnalato sembrano essere stati oscurati, e adesso la finta promozione si trova ai seguenti link:

http://www.carrefouritalia.tv/Crf/index.html

http://www.carrefouritalia.tv/Crf/spesanp…

Mentre i numeri di cellulare dai quali arriva il messaggio del raggiro sono: 3246483360, 3293908473

 

Sia Carrefour sia il Ministero, hanno messo in guardia i cittadini pubblicando nei propri siti ufficiali l’avviso della frode spiegando i dettagli.

Ecco una delle tante lettere giunte in redazione che riassume bene il disagio provocato da questa frode.

 

sms truffa Carrefour 186333494Questa notte alle tre, sono stata svegliata di soprassalto, per un messaggio ricevuto sul mio telefono. Era un sms firmato Carrefour, nel quale mi si suggeriva di entrare in un sito da dove avrei potuto richiedere un buono spesa di 300 euro che il Ministero degli Interni concedeva a fondo perduto. Dopo un risveglio di questo genere, non solo non mi sono più riaddormentata, ma mi è anche montata una rabbia estrema verso la catena di supermercati che ha almeno 12 ore al giorno per “inviare” messaggi promozionali, e potrebbe certamente evitare le ore notturne.

 

La mia intenzione era di telefonare l’indomani mattina per dichiarare che al prossimo sms avrei esposto denuncia per violazione dei diritti personali (perché ho il diritto di non essere disturbata alle 3 di notte, e nessuno mi può dire di spegnere il telefono, visto che ho assoluta necessità di tenerlo acceso!!!). In previsione di sentirmi rispondere che l’invio dei messaggi avviene in automatico e senza l’intervento di un operatore, avrei risposto che una macchina o un computer si possono programmare o variare, inserendo parametri di invio, come l’orario: magari una fascia dalle 9 alle 19.

La stessa cosa, peraltro, mi è già  accaduta con il mio gestore telefonico. Cosa devo fare, rivolgermi  al Garante della Privacy?

 

sms truffa carrefour pagina internet spesaQuesta mattina mentre cercavo i dati per poter fare la mia telefonata o la denuncia scritta, leggo in internet che, quanto da me ricevuto dal n. 3293908473, è una truffa ben nota a qualcuno, ad esempio Voi, che avete già ricevuto molte segnalazioni al riguardo e forse anche alla Polizia postale. Se poi si compone quel numero, una segreteria telefonica di Wind dice che la messaggeria è piena e quindi non si può lasciare alcun messaggio vocale.

 

Mi chiedo, allora, perché la Polizia postale non faccia le dovute indagini per arrivare, tramite l’operatore telefonico, al proprietario di quella carta sim, come anche mi domando perché la notizia non sia stata diffusa da Striscia la Notizia, dal TG1, TG2, TG3, al TG5 e da tutti quei programmi di notevole audience come Pomeriggio 5, Unomattina o similari. Un’informazione del genere deve essere divulgata, affinché la maggior parte dei cittadini sia messa al corrente di quanto accade e sia quindi sufficientemente tutelata almeno da una corretta ed utile informazione.

Se non avessi cercato in Internet, questa mattina, l’indirizzo email della Carrefour per inviare il mio disappunto e se, dopo aver creduto al messaggio avessi fatto quanto mi si chiedeva per ricevere i 300 euro di bonus, sarei stata truffata con estrema facilità… nessuno, però, fa nulla.

Distinti saluti

Maria Antonietta Massari

 

© Riproduzione riservata

  Valeria Nardi

Valeria Nardi
Giornalista

Guarda qui

Virgin olive oil in a crystal bottle on wooden background.Copyspace

Francia. il 50% dell’olio di oliva in vendita sugli scaffali non è in regola. I risultati del piano di controllo del governo

La direzione generale per la repressione delle frodi del governo francese ha pubblicato i risultati …

5 Commenti

  1. anche io ho ricevuto più di un sms che parlavano di un buono spesa da 300,00 euro grazie a voi ho capito subito che si trattava di una truffa ma mi chiedo come mai non si possono fermare queste cose e vorrei capire anche cosa fa la Carrefour per tutelarsi e per tutelare i consumatori visto che loro sono estranei a tutto ciò

    • Ho ricevuto anch’io il messaggio pochi giorni fa…il5 febbraio….ma non avevo sentito nulla della truffa….comunque l’ho ignorato!

  2. Anche a me è arrivato questo sms,ma avendo letto l’articolo,e vedendo l’esagerata cifra del buono(secondo me troppo alto per essere credibile),non l’ho preso in considerazione.Comunque mi chiedo anch’io perchè questa notizia non venga diffusa dai telegiornali,per evitare a molte persone di essere truffate.

  3. Scusate, ma allora dovrebbero anche metterci in guardia da tutte le email che chiedono credenziali per sbloccare i propri conti correnti bancari/postali o da tutte quelle email che ti invitano ad inserire user e password dei propri account…
    Bisogna solo stare un pò più attenti e non cliccare ovunque si legga “HAI VINTO!”. Chi ti regala 300 euro per fare la spesa o 500 euro di ricarica postepay???? Secondo me nessuno, specialmente di questi tempi. SVEGLIA!!!

  4. purtroppo le truffe imperversano .. proprio ora sono il lite con l’operatore di una compagnia telefonica che pratica una politica di prezzi molto contestabile. Diffidare da chi dice che vi vuole fare regali!