Home / Allerta / Salmonella in formaggio caprino di latte crudo e frammenti di metallo in insalata di patate… Ritirati dal mercato europeo 177 prodotti

Salmonella in formaggio caprino di latte crudo e frammenti di metallo in insalata di patate… Ritirati dal mercato europeo 177 prodotti

Nelle settimane n°32, 33 e 34 del 2018 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi (Rasff) sono state 177 (18 quelle inviate dal Ministero della salute italiano).

L’elenco dei prodotti distribuiti in Italia oggetto di allerta comprende 13 casi: aflatossine (B1) in pistacchi con cioccolato al latte dall’Italia; alto contenuto di iodio in alghe secche provenienti dalla Corea del Sud, attraverso l’Austria; Salmonella enterica (ser. Typhimurium) in gelatina dalla Germania, confezionata in Italia; lactoproteina non dichiarata in proteine vegane dal Belgio (Vegan Protein – Vanilla Macaroon Flavour; marca: QNT; in confezione da 500g; numero di lotto: L703972/2; termine minimo di conservazione: 07/2020); Listeria monocytogenes in gamberetti cotti dalla Spagna; Listeria monocytogenes in tranci di salmone affumicato refrigerato dalla Polonia.

Lactoproteina non dichiarata in proteine vegane dal Belgio

Migrazione di formaldeide e di melammina da bicchieri dalla Cina; tossina di Shiga, prodotta dal gruppo Escherichia coli, in carne di manzo disossata e refrigerata proveniente dall’Argentina; frammenti di metallo in insalata di patate dalla Germania; focolaio di origine alimentare sospettato di essere causato da Salmonella in formaggio caprino di latte crudo proveniente dalla Francia (Formaggio DOP Pélardon Fermier, in confezione da  60g, della marca Mounier; stabilimento numero: FR 48.122.011 CE; tutti i lotti tra il 24/06/2018 e il 29/07/2018; tutte le scadenze tra il 24/08/2018 e il 29/09/2018); cadmio in carne di cavallo refrigerata proveniente dalla Romania; lattoproteina non dichiarata in caramelle di gelatina dalla Svezia; sostanze non autorizzate (2,2,4,4 -tetrametilciclobutano-1,3-diolo (TMCBD) e tetraidrocannabinolo (THC)) e nuovo ingrediente alimentare non autorizzato (zeolite) in capsule dalla Slovenia.

Nella lista delle informative sui prodotti diffusi in Italia che non implicano un intervento urgente troviamo: odore anormale e imballaggio sporgente di filetti di acciughe con olio di girasole in scatola, dal Perù; infestazione parassitaria da Anisakis in acciughe refrigerate (Engraulis encrasicolus) dalla Croazia; odore anormale (solforoso) di acqua minerale dall’Italia; fichi secchi dalla Turchia infestati da larve di insetti; infestazione da parassiti (Przhevalskiana silenus) in carne di pecora refrigerata proveniente dalla Romania; Salmonella in uova biologiche dalla Germania; trattamento al monossido di carbonio per pesce spada congelato (Xiphias gladius) dal Cile; istamina in sgombro (Scomber scombrus) refrigerato dalla Norvegia, via Danimarca; Salmonella in cozze vive (Mytilus edulis) dalla Francia; infestazione parassitaria da Anisakis in acciughe refrigerate (Engraulis encrasicolus) dalla Francia.

Salmonella
Focolaio di origine alimentare sospettato di essere causato da Salmonella in formaggio caprino di latte crudo

Tra i lotti respinti alle frontiere od oggetto di informazione, l’Italia segnala: uso non dichiarato e non autorizzato del colorante (E127 – eritrosina) in sorbetto e in bevanda al cioccolato al latte dallo Sri Lanka; certificati sanitari impropri per aragoste (Palinurus elephas) e cicale di mare (Scyllarus arctus) dalla Tunisia; contenuto troppo elevato di solfiti e uso non autorizzato dei coloranti (E 102 – tartrazina ed E110 – Sunset Yellow FCF) in bevanda di mango dallo Sri Lanka; contenuto troppo elevato di solfiti in uva passa essiccata dal Cile; alto contenuto di rame in colorante alimentare dal Sud Africa; tossina di Shiga, prodotta dal gruppo Escherichia coli, in manzo congelato dal Brasile;
tossina di Shiga, prodotta dal gruppo Escherichia coli, in manzo senz’ossa congelato dal Brasile.

Questa settimana tra le esportazioni italiane in altri Paesi che sono state ritirate dal mercato, la Francia segnala Listeria monocytogenes in pancetta; la Francia segnala un’allerta per la presenza di Listeria monocytogenes in gorgonzola al mascarpone dall’Italia e dal Belgio; l’Austria segnala contenuto troppo alto di colorante (E 129 – Allura Red AC) in pasta di zucchero.

© Riproduzione riservata

* Con Carta di credito (attraverso PayPal). Clicca qui

* Con bonifico bancario: IBAN: IT 77 Q 02008 01622 000110003264
indicando come causale: sostieni Ilfattoalimentare 2018. Clicca qui

  Valeria Nardi

Valeria Nardi
Giornalista

Guarda qui

Fromage Reblochon

Listeria in formaggio dalla Francia e conserva di pomodoro con frammenti di plastica… Ritirati dal mercato europeo 68 prodotti

Nella settimana n°31 del 2018 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *