Home / Allerta / Salmonella in salame dall’Italia istamina in tonno spagnolo… Ritirati dal mercato europeo 71 prodotti

Salmonella in salame dall’Italia istamina in tonno spagnolo… Ritirati dal mercato europeo 71 prodotti

salameNella settimana n°21 del 2017 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi (Rasff) sono state 71 (11 quelle inviate dal Ministero della salute italiano).

L’elenco dei prodotti distribuiti in Italia oggetto di allerta comprende sei casi: focolaio alimentare (avvelenamento da istamina) causato da tonno (Thunnus albacares) scongelato, confezionato sottovuoto proveniente dalla Spagna; Salmonella enterica (ser. Typhimurium) in salame dall’Italia; presenza di tossina di Shiga, prodotta dal gruppo Escherichia coli, in rotoli di agnello refrigerati dal Regno Unito; mercurio in lombi di pesce spada (Xiphias gladius) congelati provenienti dalla Spagna; Salmonella enterica (ser. Enteritidis) in petti d’anatra congelati dall’Ungheria, via Slovenia; contenuto troppo alto di semi di Ambrosia spp. in miscele di semi destinate a mangime per gli uccelli dei Paesi Bassi, via Germania.

Nella lista delle informative sui prodotti diffusi in Italia che non implicano un intervento urgente troviamo: mercurio in lombi di pesce spada (Xiphias gladius) congelati provenienti dalla Spagna; Salmonella enterica (ser. Abaetetuba) in carne di pollo separata meccanicamente e congelata dalla Polonia.

Focolaio alimentare (avvelenamento da istamina) causato da tonno (Thunnus albacares) scongelato, confezionato sottovuoto proveniente dalla Spagna

Tra i lotti respinti alle frontiere od oggetto di informazione, l’Italia segnala lesioni istologiche in Persico del Nilo (Lates niloticus) dovute al congelamento, dall’Uganda; contenuto di solfiti troppo alto in gamberi (Penaeus vannamei) cotti e refrigerati, provenienti dalla Spagna con materie prime provenienti dall’Ecuador; migrazione di cromo da coltelli da tavola, da Hong Kong; presenza di tossina di Shiga, prodotta dal gruppo Escherichia coli, in due lotti di carne bovina congelata dal Brasile.

Questa settimana tra le esportazioni italiane in altri Paesi che sono state ritirate dal mercato, l’Italia segnala la presenza di Salmonella enterica (ser. Typhimurium) in salame (vedi allerta sopra), distribuito anche in Repubblica Ceca e Slovacchia.

© Riproduzione riservata

sostieni

Le donazioni si possono fare:

* Con Carta di credito (attraverso PayPal): clicca qui

* Con bonifico bancario: IBAN: IT 77 Q 02008 01622 000110003264

 indicando come causale: sostieni Ilfattoalimentare

  Redazione Il Fatto Alimentare

Redazione Il Fatto Alimentare

Guarda qui

Mercurio in pesce spada dalla Spagna e tossine in capesante dal Belgio… Ritirati dal mercato europeo 51 prodotti

Nella settimana n°38 del 2018 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per …