Home / Prezzi / Sacchetti ortofrutta, la lista dei prezzi in 50 supermercati e discount. Aiutateci a completarla

Sacchetti ortofrutta, la lista dei prezzi in 50 supermercati e discount. Aiutateci a completarla

Con l’entrata in vigore l’articolo 9-bis della legge di conversione 123/2017, dal primo gennaio 2018 nei supermercati e punti vendita italiani sono arrivati i sacchetti ortofrutta biodegradabili, da impiegare anche per tutti i prodotti serviti al banco, come carne, pesce e gastronomia. Non tutti i consumatori però hanno gradito la novità, in quanto la norma prevede che i sacchetti siano distribuiti a pagamento e il prezzo sia riportato sullo scontrino.

I prezzi delle nuove buste si attestano per la maggior parte delle catene sui 2 centesimi di euro (Auchan, Conad, Coop Lombardia, Coop Italia, Eurospar, Gruppo Gros, Simply, Famila, Todis, Gulliver, Bennet e molti altri). Ci sono però anche molti supermercati virtuosi che hanno scelto di farli pagare solo 1 centesimo (Esselunga, Coop Toscana, Iper, Unes, Conad Tirreno, Despar, Eurospin, Il Gigante, Tigros, Pam, MD e altri ancora).

Solo un piccolo gruppo propone 3 centesimi. In questo caso la cifra può essere giustificata solo se la busta ha una resistenza e uno spessore superiore alla media, e può essere usata per l’umido domestico al pari dei sacchetti venduti appositamente per questo scopo. Nella tabella proponiamo la lista dei prezzi di vendita che abbiamo registrato anche con l’aiuto di molti lettori in più di 40 catene di supermercati. Aiutateci a completare l’elenco, mandando le vostre segnalazioni!

Per offrire un’alternativa ai nuovi sacchetti di plastica biodegradabile e compostabile, alcune catene hanno cominciato a proporre gratuitamente le buste di carta. È il caso di NaturaSì e Dpiù, mentre Mercatò e Fico Eataly World hanno scelto di distribuire solo sacchetti di carta.
(*)Nota. In qualche caso potrebbero verificarsi delle discrepanze tra i prezzi segnalati dai lettori e quelli adottati dalla catena, perché diverse insegne nei primi giorni hanno proposto prezzi più alti (3 o 4 centesimi), salvo poi abbassare i listini a 1 e 2 centesimi, allineandosi a quelli dei concorrenti. Altre catene potrebbero non adottare lo stesso prezzo in tutto il paese.

© Riproduzione riservata

Iscriviti gratis alla Newsletter. Clicca qui!

Se sei arrivato fino a qui...

...sei una delle 40 mila persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché diamo a tutti l'accesso gratuito. Il Fatto Alimentare, a differenza di altri siti, è un quotidiano online indipendente. Questo significa non avere un editore, non essere legati a lobby o partiti politici e avere inserzionisti pubblicitari che non interferiscono la nostra linea editoriale. Per questo possiamo scrivere articoli favorevoli alla tassa sulle bibite zuccherate, contrastare l'esagerato consumo di acqua in bottiglia, riportare le allerta alimentari e segnalare le pubblicità ingannevoli.

Tutto ciò è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni Il Fatto Alimentare basta anche un euro.

  Giulia Crepaldi

Giulia Crepaldi

Guarda qui

olio costa d'oro Esselunga

Olio extravergine venduto a 2,99 €/l, il prezzo di due litri di Coca-Cola! Com’è possibile?

Nei supermercati Esselunga la settimana scorsa l’olio extravergine si poteva comprare sottocosto a 2,99 €/l, …

49 Commenti

  1. Coop provincia di Reggio E. 2 cent, Famila 1 cent come Esselunga. Farmacia 1 e in alcune il cartaceo gratis.

  2. Conclusione: hanno più buonsenso nei supermarkets che al governo!

  3. Famila in provincia di Bologna 1 cent. Non so se sia considerata area “nord-est”.

    Ho visto persone prendere frutta confezionata (stessa marca, stesso cestone) a 1.99€ al kg, per non pagare 1 centesimo di sacchetto prendendo la frutta sfusa che costava 1.59€ al kg…