Home / Pubblicità & Bufale / Nasce l’Osservatorio sulla pubblicità delle diete: lanciato da Codacons con il sostegno della società che vende Tisanoreica. Chi controllerà i controllori?

Nasce l’Osservatorio sulla pubblicità delle diete: lanciato da Codacons con il sostegno della società che vende Tisanoreica. Chi controllerà i controllori?

dieta iStock_000000298548_SmallL’associazione di consumatori Codacons ha da poco lanciato un Osservatorio sulla Pubblicità delle diete, con l’obiettivo, si legge sulla nota diffusa dagli organi di stampa, di analizzare le tecniche di comunicazione utilizzate per la promozione dei prodotti dietetici più noti e individuare la presenza di eventuali messaggi ingannevoli.

L’Osservatorio nasce da un accordo con TER.MIL.CONS (Associazione dei Consumatori del Terzo Millennio), una sigla strettamente legata alla Codacons, ed è composto, spiega il vicepresidente dell’associazione Gianluca Di Ascenzo, “da avvocati e consulenti legali che collaborano con l’ufficio legale nazionale del Codacons, esperti in materie quali la pubblicità ingannevole e le pratiche commerciali scorrette”. L’appuntamento per un’analisi dei risultati è fissato al mese di marzo del 2015. Fin qui tutto bene.

 

Stupisce però leggere che all’iniziativa abbia da subito aderito la Gianluca Mech spa la società che supporta la famosa Dieta Tisanoireica. «Abbiamo deciso senza esitazioni di sostenere concretamente questa iniziativa del Codacons – afferma Mech nella nota – perché crediamo fermamente nella necessità di una comunicazione corretta, chiara e trasparente su un argomento così delicato come quello delle Diete». Un entusiasmo inatteso da parte di un imprenditore le cui iniziative sono state spesso messe in discussione sia da esperti nutrizionisti sia da associazioni di consumatori, come già ampiamente riportato su Il Fatto Alimentare (leggi articolo e opinioni dei nutrizionisti).

 

Pubblicità delle diete Tisanoreica a Rai 3In che cosa consisterebbe esattamente il “sostegno concreto” all’iniziativa di cui parla Mech? Secondo Di Ascenzo, «l‘accordo con la Mech ha a oggetto l’adesione al progetto dell’osservatorio istituito dal Codacons», così come potranno fare altre società, spontaneamente o dietro richiesta del Codacons. «In altri termini la Mech comunicherà le pubblicità che intende lanciare circa i prodotti commercializzati, al fine di ricevere un parere preventivo», sintetizza il rappresentante del Codacons.

 

Un’altra nota diffusa alla stampa riferisce di un rapporto più stretto tra l’Osservatorio e l’impresa veneta promotrice della dieta Tisanoreica. Si parla di un vero e proprio “accordo di adesione” sottoscritto dalla Gianluca Mech con Codacons e Consumatori del Terzo Millennio, per formalizzare un sostegno – definito “ non esclusivo e non condizionante” – alle attività dell’osservatorio.

 

Se per Osservatorio si intende un supervisore terzo e indipendente che controlla e valuta i messaggi e la pubblicità sulle diete, stipulare un accordo con aziende che vendono e pubblicizzano prodotti e metodi di dimagrimento ci sembra possa essere considerata una forma di conflitto di interesse. Come minimo, in questo caso si tratta di una bella occasione sprecata…

 

Paola Emilia Cicerone

© Riproduzione riservata

Foto: iStockphoto.com

sostieniProva2

Le donazioni si possono fare:

* Con Carta di credito (attraverso PayPal): clicca qui

Con bonifico bancario: IBAN: IT 77 Q 02008 01622 000110003264

intestato a Ilfattoalimentare.it di Roberto La Pira indicando come causale: sostieni Ilfattoalimentare

 

  Paola Emilia Cicerone

Paola Emilia Cicerone
giornalista scientifica

Guarda qui

brancamenta amaro censura iap instagram

Brancamenta, censurato il post su Instagram di un influencer: è pubblicità occulta. La sentenza dello Iap

L’Istituto di autodisciplina pubblicitaria, con la pronuncia del Comitato di controllo n. 48/19 del 30/08/2019, ha …