aldeide perillica arance frutta agrumi 173777151

pesticidiNella settimana n°15 del 2021 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi (Rasff) sono state 53 (1 sola inviata dal Ministero della salute italiano).

L’elenco dei prodotti distribuiti nel nostro Paese oggetto di allerta comprende tre casi: migrazione di piombo e nichel da bollitore elettrico per vin brulè dalla Cina; residui di pesticidi non autorizzati (clorpirifos e dimetoato) in due lotti di arance dall’Egitto.

Nella lista delle informative sui prodotti diffusi nel nostro Paese che non implicano un intervento urgente troviamo: sostanza non autorizzata (clorpirifos) in prezzemolo essiccato dalla Serbia, attraverso la Germania.

Tra i lotti respinti alle frontiere od oggetto di informazione, l’Italia segnala certificati sanitari inadeguati (l’indicazione di origine sull’etichetta è diversa da quella sul certificato sanitario) per filetti di acciughe in olio d’oliva dell’Albania.

© Riproduzione riservata

[sostieni]

Valeria Nardi - 22 Aprile 2021
0 0 voti
Vota
1 Commento
Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Gina
Gina
22 Aprile 2021 11:19

Ecco perché dovremmo cercare di acquistare sempre frutta e verdura locale e di stagione. In questo modo gli stessi consumatori alimenteranno l economia locale con l incentivo di un abbassamento dei prezzi ed eviteremo l inquinamento da trasporto di merci tramite treni, navi, o autocarri.. E poi perché non sottolineare che la frutta locale arriva più fresca rispetto a quella estera ???