Home / Nutrizione / Obesità: come si distribuisce quella infantile? L’Italia è al quarto posto in Europa e i bambini sono quelli che praticano meno sport

Obesità: come si distribuisce quella infantile? L’Italia è al quarto posto in Europa e i bambini sono quelli che praticano meno sport

obesità infantile europa
L’infografica fornisce molte informazioni sull’obesità, soprattutto quella infantile, e sulla sua diffusione in Italia

Un’infografica pubblicata su Linkiesta, a cura di Luca Rinaldi e Lidia Baratta, mostra la diffusione dell’obesità infantile in Italia. L’epidemia sulla quale l’OMS mette in guardia interessa anche il nostro Paese, sebbene famoso per la dieta mediterranea e la costante attenzione all’alimentazione. Da circa cinque anni si è visto un aumento dei casi di sovrappeso e obesità. Come gli autori indicano nell’articolo: “gli obesi  sono oltre 4 milioni e 700 mila. Un fenomeno più concentrato nelle regioni del Mezzogiorno e che spesso si associa con bassi livelli di istruzione. Tra chi ha un titolo di studio medio-alto, la quota di individui con chili in eccesso si ferma al 5 per cento. La percentuale triplica, arrivando a sfiorare il 16%, tra chi ha al massimo la licenza elementare”.

 

L’infografica mostra la percentuale di obesi suddivisi per regione. Si può scegliere l’anno – dal 2000 al 2012 – e cliccare su ciascuna regione per avere le informazioni specifiche. Si può poi navigare tra le varie finestre che mostrano i dati sull’obesità infantile, sulla nutrizione in Italia, sulla situazione europea, nonché la correlazione tra obesità e titolo di studio.

http://www.linkiesta.it/dati-obesita-infografica

Sara Rossi

© Riproduzione riservata

foto: istockphotos.com

sostieniProva2

Le donazioni si possono fare:

* Con Carta di credito (attraverso PayPal): clicca qui

* Con bonifico bancario: IBAN: IT 77 Q 02008 01622 000110003264

 indicando come causale: sostieni Ilfattoalimentare

  Redazione Il Fatto Alimentare

Guarda qui

Female doctor sit at desk work on computer with medical document hold cola in hospital isolated on pastel pink wall background. Woman in medical gown glasses stethoscope. Healthcare medicine concept.

Nutrizione e dietetica: chi sono gli sponsor che pagano la formazione del personale sanitario

Si conclude il 31 dicembre il triennio 2020-2022 entro cui i medici, farmacisti, biologi, dietisti …

Un commento

  1. L’obesità costituisce un serio fattore di rischio di incidenza di malattie dovute sia a complicanze cardiovascolari e respiratorie sia per le patologie a essa frequentemente associate.
    Una dieta ricca di grassi saturi genera col tempo alterazioni del DNA che aprono la strada a modifiche in senso di accumulo del grasso stesso e avvio dei processi di alterazione metabolica dl tessuto adiposo che possono indurre malattia.