agricoltura biologica bio verdura fagiolini

L’agroalimentare è uno dei settori produttivi essenziali che non si sono mai fermati dall’inizio dell’emergenza sanitaria, per garantire il rifornimento continuo di generi alimentari, nonostante le difficoltà. “In questo contesto non c’è e non ci deve essere spazio per i comportamenti sleali” afferma Teresa Bellanova, ministra delle Politiche agricole, annunciando la creazione di una casella di posta elettronica dedicata alla segnalazione di pratiche sleali nei confronti degli anelli più deboli della filiera.

La casella è stata messa a disposizione di organizzazioni agricole, consorzi, associazioni di agricoltori e altre forme di aggregazione di operatori della filiera agroalimentare per fare segnalazioni collettive di richieste anomale da parte degli acquirenti con la scusa dell’emergenza sanitaria. “Chi pensa di poter approfittare di questa fase di emergenza per distorcere i rapporti di filiera non può agire indisturbato.” dichiara Bellanova.

Già lo scorso marzo, il ministero ha stabilito sanzioni dai 15 mila ai 60 mila euro per chi mette in atto pratiche sleali tra acquirenti e produttori, ora si semplifica la procedura per segnalare possibili comportamenti scorretti. Le segnalazioni possono essere inviate all’indirizzo email pratichesleali@politicheagricole.it e saranno gestite attraverso l’Ispettorato centrale della tutela della qualità e repressione frodi dei prodotti agroalimentari (Icqrf).

© Riproduzione riservata

7 Maggio 2020
0 0 voti
Vota
2 Commenti
Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Andrea Ricci
7 Maggio 2020 21:54

Mi fate degli esempi di pratiche che sarebbero sleali solo ora e non sempre?

gianni
gianni
14 Maggio 2020 08:54

https://www.ilfattoquotidiano.it/2020/05/14/frutta-e-verdura-la-grande-distribuzione-impone-i-prezzi-agli-agricoltori-a-noi-danno-30-40-centesimi-poi-vendono-a-25-euro-ecco-la-filiera-che-facilita-illegalita-e-sfruttamento/5801108/
Questo non risponde alla domanda del sig.Ricci e non intendo fare di ogni erba un fascio , ci sono estese realtà trasversalmente leali e corrette , ma dobbiamo ammettere che ci sono figli di un dio minore che spesso fingiamo di non vedere. Al di la di ogni appartenenza politica .