Home / Pubblicità & Bufale / Melegatti pubblica su Facebook una pubblicità omofoba. Subito ritirata

Melegatti pubblica su Facebook una pubblicità omofoba. Subito ritirata

melegatti 18.30.26
Melegatti ha postato un messaggio di scuse sul profilo Facebook

Questa  immagine che ritrae du persone a letto alle pese con la prima colazione è comparsa ieri sul profilo Facebook di Melegatti  ha creato subito un certo sconcerto tra i navigatori, tanto che dopo poco tempo è stata rimossa. La frase  a fianco della foto “Ama il tuo prossimo come te stesso… basta che sia figo e dell’altro sesso!” è stata accusata di omofobia, creando molte polemiche da parte di navigatori e di associazioni della società civile.  Melegatti, in seguito alle vivaci polemiche, ha subito eliminato l’immagine, sostituendola con un post dove prende le distanze dall’incidente. La società si giustifica dicendo che la gestione del social è affidata ad un’agenzia esterna. Si tratta comunque di un’iniziativa portata avanti senza autorizzazione e presa in modo autonomo, tanto che la società è stata subito sollevata dall’incarico. Melegatti oltre a dissociarsi “si scusa formalmente con chiunque si sia sentito offeso”.

  Roberto La Pira

Roberto La Pira
Giornalista professionista, laurea in Scienze delle preparazioni alimentari

Guarda qui

cartellone panzironi life120day

L’Ordine dei medici contro il Life120Day di Panzironi: “Non si gioca con la salute”. Critiche anche da Walter Ricciardi: “È roba da Far West”

Dopo la nostra segnalazione l’Ordine dei medici è sceso in campo contro il ‘Life120Day’, la …

5 Commenti

  1. Mio parere personale. Francamente ha tutta l’aria di una montatura (grossolana, provinciale e déjà-vu) costruita ad arte dalla Melegatti stessa per avere gratuitamente un po’ di attenzione “virale” della rete e mediatica. Siamo in periodo prenatalizio, l’azienda è grande produttrice di panettoni e pandori, e… a pensar male si fa peccato ma spesso si indovina, diceva qualcuno. Tristezza.

  2. Che esagerazione, quel modo di dire si usava tanto quando io ero ragazzina. Adesso con il politically correct non si può neppure più aprir bocca. Io sono a favore dei matrimoni omosessuali e pure delle adozioni da parte delle persone omosessuali, ma non vorrei che si gridasse allo scandalo per ogni battuta

  3. Non credo si tratti di una cosa voluta anzi, oltre a sollevare dall’incarico questa pseudo società, ci sarebbero anche gli estremi per una bella richiesta di danni. Sono sicuro che più la cosa diventerà di dominio pubblico e più gente non comprerà quella marca.

  4. Direi che la frase in questione non offende alcuno, esprime solo una preferenza, non si può fare ??