Home / Allerta / È allerta per l’integratore Max Erectum Forte: le analisi hanno rilevato lo stesso principio attivo del Viagra. Il Ministero invita a non utilizzarlo

È allerta per l’integratore Max Erectum Forte: le analisi hanno rilevato lo stesso principio attivo del Viagra. Il Ministero invita a non utilizzarlo

Max Erectum ForteIl Ministero della  salute ha segnalato un lotto di integratori alimentari contenente una sostanza farmacologica non consentita (i dettagli nella tabella sotto). L’allarme è stato ripreso anche dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti (Rasff) europeo e da ieri, 7 maggio, anche il sito del Ministero ha pubblicato la notizia. L’integratore “Max Erectum Forte”, sottoposto ad analisi di laboratorio, ha rivelato la presenza di hydroxythiohomosildenafil in misura pari al 14,7% (espresso come sildenafil). Si tratta di una quantità pari a 63 mg su una capsula del peso di 427 mg. Il sildenafil è lo stesso principio attivo che si trova anche nel Viagra, e serve, sotto controllo di uno specialista, a trattare uomini adulti con disfunzione erettile.

 

Sul sito internet del prodotto si evidenzia che l’integratore può essere acquistato senza obbligo di ricetta medica e che la composizione è interamente naturale, a base di principi attivi tra cui tè verde, ginseng, ginkgo biloba, rodiola rosa e altre piante. La confezione viene venduta a 19.99 € a scatola con 5 compresse!

 

Il Ministero invita chiunque avesse acquistato l’integratore Max Erectum Forte del lotto 06/08/2013 e con scadenza 06/08/2015 indicati sulla confezione a non consumarlo e a consegnarlo al rivenditore o al Servizio igiene degli alimenti e nutrizione della ASL locale.

Max Erectum Forte tabella allerta

L’idrossitiomosildenafil è un analogo del sildenafil, il farmaco noto con il commerciale Viagra. Dal 2009, il Sistema di allerta rapido europeo ha segnalato mediamente 11 incidenti ogni anno, legati alla presenza di questa sostanza nella composizione di  integratori alimentari, anche se proibita. In alcuni casi i prodotti sono stati respinti alle frontiere, in altri sono stati ritirati dal mercato. Negli Stati Uniti, la problematica è altrettanto diffusa. Da un punto di vista normativo, secondo l’opinione prevalente, non siamo di fronte a semplici integratori non conformi, ma a farmaci contraffatti, anche se l’etichetta sulla confezione riporta in genere la scritta “integratore”. Le sanzioni sarebbero quindi di natura penale.

 

viagra integtratore 459058993I rischi del sildenafil, quando non viene usato come medicinale seguendo quindi le modalità previste, sono noti. Ad esempio i medicinali contenenti nitrati, usati per abbassare la pressione, possono interagire con il sildenafil e abbassare pericolosamente la pressione. Il problema è sin troppo evidente visto che in genere la quantità presente negli integratori è analoga a quella delle dosi terapeutiche. Inoltre, essendo il prodotto contraffatto, non si hanno assicurazioni sulla qualità dello stesso.

 

Insieme alla positiva pubblicazione della foto della confezione sul sito del Ministero, va però detto che sul sito dedicato al prodotto (Erectum forte), caratterizzato da un dominio italiano e un numero di telefono cellulare di riferimento non è apparsa alcuna segnalazione.

I consumatori dovrebbero sapere che comprando in rete questi integratori si può acquistare una soluzione forse più economica ma senza le necessarie garanzie, non molto diverso dalle pasticche acquistate per strada.

 

Luca Bucchini

© Riproduzione riservata

Foto: Thinkstockphotos.it

  Redazione Il Fatto Alimentare

Redazione Il Fatto Alimentare

Guarda qui

burrata mozzarella formaggi made in italy

Listeria in burrata italiana esportata e Salmonella in tacchino dalla Polonia… Ritirati dal mercato europeo 69 prodotti

Nella settimana n°3 del 2019 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti …