Home / Allerta / Listeria in salame italiano e tetrodotossina in ostriche dai Paesi Bassi… Ritirati dal mercato europeo 72 prodotti

Listeria in salame italiano e tetrodotossina in ostriche dai Paesi Bassi… Ritirati dal mercato europeo 72 prodotti

salame Listeria
Listeria monocytogenes in salame proveniente dall’Italia

Nella settimana n°26 del 2016 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi (Rasff) sono state 72 (18 quelle inviate dal Ministero della salute italiano).

L’elenco dei prodotti distribuiti in Italia oggetto di allerta comprende quattro casi: Listeria in insalata fredda con uova di carpa e di aringa con le cipolle o pesce affumicato dalla Romania; istamina in fette di Tonno (Thunnus albacares) congelato dalla Spagna; mercurio in lombi refrigerati sottovuoto di pesce spada (Xiphias gladius) dalla Spagna; possibile presenza di tetrodotossina in ostriche vive dai Paesi Bassi.

Nella lista delle informative sui prodotti diffusi in Italia che non implicano un intervento urgente troviamo: etichettatura non corretta di filetti di nasello congelati (Merluccius productus) provenienti dalla Cina; cadmio in polpo congelato (Octopus vulgaris) dal Vietnam; nocciole e latte non dichiarati in etichetta (allergeni segnalati ma non nella lista degli ingredienti) in barrette di cioccolato dalla Spagna (ritiro di Ikea); infestazione da parassiti in sgombro (Scomber scombrus) refrigerato dalla Spagna; mercurio in mangime a base di tonno dalla Spagna; presenza di DNA di ruminanti in mangime completo per l’acquacoltura dalla Germania.

ostriche
Tetrodotossina in ostriche vive dai Paesi Bassi

Tra i lotti respinti alle frontiere od oggetto di informazione, l’Italia segnala: cadmio in polpi interi puliti e congelati (membranaceus Octopus) dal Vietnam, attraverso i Paesi Bassi; conteggio troppo alto di Escherichia coli in mitili refrigerati italiani; canna da zucchero dall’Egitto infestata da muffe; aflatossine in mais giallo per popcorn dall’Argentina; livello troppo alto di migrazione globale da pentole in acciaio da Hong Kong; micotossina (deossinivalenolo – DON) in grano tenero dagli Stati Uniti; Listeria monocytogenes in salame proveniente dall’Italia; cadmio in totani refrigerati (Todarodes sagittatus) dalla Spagna; livello di migrazione globale troppo alto da forchette in acciaio inox provenienti dalla Cina; mercurio in pesce spada scongelato e sottovuoto (Xiphias gladius) dalla Spagna;

Questa settimana tra le esportazioni italiane in altri Paesi che sono state ritirate dal mercato, l’Italia ha segnalato i due casi già evidenziati sopra: la presenza di Escherichia coli in mitili refrigerati e la Listeria monocytogenes in salame.

© Riproduzione riservata

sostieni

Le donazioni si possono fare:

* Con Carta di credito (attraverso PayPal): clicca qui

* Con bonifico bancario: IBAN: IT 77 Q 02008 01622 000110003264

 indicando come causale: sostieni Ilfattoalimentare

  Valeria Nardi

Valeria Nardi
Giornalista

Guarda qui

polpette carne pesce

Allergeni (uova e soia) non dichiarati in polpette di pesce congelate e Salmonella in un tacchino dalla Polonia… Ritirati dal mercato europeo 99 prodotti

Nella settimana n°13 del 2019 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per …