Home / Allerta / Listeria in burrata italiana esportata e Salmonella in tacchino dalla Polonia… Ritirati dal mercato europeo 69 prodotti

Listeria in burrata italiana esportata e Salmonella in tacchino dalla Polonia… Ritirati dal mercato europeo 69 prodotti

burrata mozzarella formaggi made in italy ListeriaNella settimana n°3 del 2019 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi (Rasff) sono state 69 (6 quelle inviate dal Ministero della salute italiano).

L’elenco dei prodotti distribuiti in Italia oggetto di allerta comprende due casi: Salmonella enterica (ser. Typhimurium) in petto di tacchino refrigerato dalla Polonia; Listeria monocytogenes in salmone affumicato refrigerato dalla Lettonia, via Danimarca.

Nella lista delle informative sui prodotti diffusi in Italia che non implicano un intervento urgente troviamo: Listeria monocytogenes in salmone affumicato, refrigerato e sottovuoto dalla Danimarca; norovirus (GII) in ostriche vive (Crassostrea gigas) dalla Francia.

Tra i lotti respinti alle frontiere od oggetto di informazione, l’Italia segnala: sostanze non autorizzate (metamidofos e acephate) in peperoncini verdi dall’India; aflatossine (B1) in pistacchi crudi dagli Stati Uniti, via Turchia.

Questa settimana tra le esportazioni italiane in altri Paesi che sono state ritirate dal mercato, la Germania segnala Listeria monocytogenes in burrata refrigerata; Malta segnala corpo estraneo (lumaca con guscio rotto) in insalata di barbabietola rossa; l’Austria segnala ingrediente (latte) non dichiarato in salsicce.

© Riproduzione riservata

Ogni giorno oltre 40mila persone ci seguono.
Siamo indipendenti e liberi da logiche politiche e aziendali. Tutto ciò è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori che coprono il 20% delle spese

  Valeria Nardi

Valeria Nardi
Giornalista

Guarda qui

tahin tahina crema di sesamo

Salmonella in pasta di sesamo del Libano norovirus in ostriche vive dalla Francia… Ritirati dal mercato europeo 99 prodotti

Nella settimana n°8 del 2019 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per …