Home / Pianeta / In Europa triplica in numero di prodotti e di alimenti contenenti nanoparticelle

In Europa triplica in numero di prodotti e di alimenti contenenti nanoparticelle

In Europa aumenta a dismisura  il numero di beni di consumo e di prodotti che contengono nanoparticelle (particelle infinitamente piccole con un ordine di grandezza pari a un milionesimo di millimetro). Secondo una rilevazione firmata dal Beuc (Ufficio europeo delle orrganizzazioni dei consumatori) e dall’Anec l’anno scorso erano commercializzati nei punti vendita e in rete 151 beni di consumo. Un anno dopo si è giunti a 475. Nella lista si trova di tutto, dai prodotti per bambini agli alimenti, dalle bibite ai cosmetici, dagli articoli per l’automobile alle apparecchiature elettriche. Ill Beuc si chiede qual è l’eventuale entità del rischio per gli utilizzatori. Stephen Russell, segretario generale dell’ l’ANEC ritiene necessaria una legge specifica per rendere obbligatoria l’indicazione delle nanoparticelle sulle etichette dei prodotti. I consumatori chiedono anche la creazione di un registro europeo per le aziende che operano nel settore, con  l’obbligo di indicare tutti i beni di consumo contenenti nanomateriali. Tra le richieste c’è anche l’ipotesi di rendere obbligatoria la tracciabilità delle nanoparticelle come ha proposto la presidenza dell’Unione europea.

Altri articoli sulle nanoparticelle:

Germania, l’Agenzia per la sicurezza dice no alle nanoparticelle Germania, l’Agenzia per la sicurezza dice no alle nanoparticelle

Le nanoparticelle si avvicinano al cibo, scattano paure, tabù e speranze Le nanoparticelle si avvicinano al cibo, scattano paure, tabù e speranze

I programmi dell’Efsa per il 2010 programmi dell’Efsa per il 2010: aromi, etichette, nanoparticelle

 

Nanotecnologie: luci e ombre degli alimenti del futuro prossimo venturo. Il parere di Mannino del Cira di Milano Nanotecnologie: luci e ombre degli alimenti del futuro prossimo venturo

 

 

Avatar

Guarda qui

pesticidi erbicidi campi agricoltura riso

La Francia ritira 36 prodotti contenenti glifosato e due insetticidi potenzialmente dannosi per le api. La decisione dell’Anses

La Francia continua la sua lotta solitaria contro il glifosato, ma anche contro gli insetticidi …