Home / OGM / Greenpeace scova al supermercato olio di semi Ogm col marchio Dentamaro di Bari. Avviata raccolta firme per il ritiro

Greenpeace scova al supermercato olio di semi Ogm col marchio Dentamaro di Bari. Avviata raccolta firme per il ritiro

I volontari di Greenpeace hanno individuato in Puglia due oli di semi prodotti con soia geneticamente modificata, come riportato in etichetta. Più precisamente, si tratta dell’olio di soia e dell’olio di semi vari a marchio “Dentamaro”, prodotti dalla Dentamaro Srl di Bari e venduti in varie catene di supermercati.

 

I regolamenti europei sull’etichettatura degli Ogm sono in vigore dal 2004: da allora, è la seconda volta che Greenpeace individua un prodotto transgenico. Sette anni fa, il prodotto “incriminato” (anche allora si trattava di olio di semi commercializzato da un’azienda barese), fu ritirato dal mercato dopo soli dieci giorni grazie alle forti proteste dei consumatori. Oggi l’associazione invita a fare lo stesso, con una lettera da inviare direttamente alla Dentamaro srl, attraverso il sito di Greenpeace.

L’appello di Greenpeace Italia è  chiaro, anche oggi come sette anni fa la reazione  dei consumatori è fondamentale per evitare che gli Ogm finiscano nel piatto.

 

Avatar

Guarda qui

ogm gmo alimenti sicurezza alimentare ricerca

Editing genetico: in Giappone via alla vendita di alimenti ottenuti con la tecnica del CRISPR

In materia di alimenti frutto di editing genetico il Giappone segue gli Stati Uniti, e …