Home / Controlli e Frodi / La frode dell’origano essiccato adulterato. In Australia dal 50 al 90 per cento di foglie di ulivo e di sommacco al posto dell’origano

La frode dell’origano essiccato adulterato. In Australia dal 50 al 90 per cento di foglie di ulivo e di sommacco al posto dell’origano

frode origano
Frode dell’origano essiccato. Dal 50 al 90% sono altre piante

L’associazione australiana dei consumatori Choice ha analizzato dodici campioni di origano essiccato di marche differenti, comprati in supermercati e negozi di Sidney, Melbourne e Perth, rilevando che sette di essi erano adulterati con foglie di ulivo (tutti e sette i campioni) e di sommacco (due campioni), in percentuali variabili tra il 50% e il 90% del prodotto.

L’analisi dell’origano essiccato in vendita in Australia ha seguito lo stesso metodo utilizzato dal mensile dei consumatori britannico Which?, che lo scorso luglio ha diffuso i risultati delle analisi effettuate su 78 campioni di origano essiccato acquistati in diversi negozi dell’Inghilterra, dell’Irlanda e online, scoprendo che 19 di essi, pari a un quarto, rappresentavano una frode al consumatore. Nel Regno Unito, i campioni adulterati contenevano erbe diverse dall’origano, per lo più ulivo e mirto, in misura variabile sino al 70% del prodotto.

olive ulivo olio
Sette casi su 12 erano adulterati con foglie di ulivo

L’associazione australiana ha presentato un esposto all’Australian Competition & Consumer Commission, che ha avviato un’indagine per comportamento e dichiarazioni fuorvianti e ingannevoli. La catena di supermercati Aldi ha esposto un avviso nei propri negozi, invitando a riconsegnare per il rimborso i vasetti del suo origano Stonemill, il cui campione analizzato da Choice è risultato adulterato al 35%.

© Riproduzione riservata

sostieni

Le donazioni si possono fare:

* Con Carta di credito (attraverso PayPal): clicca qui

* Con bonifico bancario: IBAN: IT 77 Q 02008 01622 000110003264

 indicando come causale: sostieni Ilfattoalimentare

  Beniamino Bonardi

Beniamino Bonardi

Guarda qui

prosciutto

Prosciuttopoli: sospeso per altri 3 mesi l’ente certificatore del prosciutto di Parma. Nuova indagine dei carabinieri

L’Istituto Parma qualità che certifica il rispetto del disciplinare per i prosciutti crudi destinati a …

2 Commenti

  1. Avatar
    alessia maccacaro

    Al di là della scorrettezza c’è il fatto che si fa correre un inutile pericolo a chi è allergico alle suddette piante…io sono allergica alla fioritura di olivo e chissà se forse anche le foglie possono crearmi qualche problema??

  2. Avatar

    sono in vendita rametti interi confezionati di origano essiccato, perchè accontentarsi di ciò che non si sa cosa sia? probabile che anche quello in vendita in italia sia così, visto che non ha odore di niente!