Home / Controlli e Frodi / Dopo lo scandalo Fipronil, Commissione e Stati Ue concordano 19 misure contro le frodi alimentari. Niente sanzioni a Belgio e Olanda per i ritardi di comunicazione sulle uova contaminate

Dopo lo scandalo Fipronil, Commissione e Stati Ue concordano 19 misure contro le frodi alimentari. Niente sanzioni a Belgio e Olanda per i ritardi di comunicazione sulle uova contaminate

Si è svolta a Bruxelles una conferenza ministeriale di alto livello sul caso delle uova contaminate dal fipronil, dove gli Stati membri e la Commissione Ue hanno concordato 19 misure per rafforzare l’azione contro le frodi alimentari. Queste misure saranno nuovamente presentate al Consiglio dei ministri dell’agricoltura del 9 e 10 ottobre.

Tra le proposte vi sono l’istituzione di un funzionario per la sicurezza alimentare per ogni Paese Ue e “punti di contatto” comuni per migliorare lo scambio di informazioni tra il network anti-frode (Ffn) negli alimenti e il sistema di allerta rapido su cibo e mangimi (Rasff). Inoltre, c’è l’impegno a migliorare lo scambio di informazioni e la cooperazione tra gli Stati dell’Ue, per avere un intervento armonizzato in caso di crisi, migliorando anche la comunicazione del rischio nei confronti dei cittadini e stanziando adeguate risorse per corsi di formazione, al fine di affrontare e gestire le crisi in modo adeguato, garantendo risposte rapide ed efficaci. Agli operatori del settore alimentare viene chiesto di attuare e migliorare i programmi di auto-controllo.

Per quanto concerne il ritardo con cui Belgio e Olanda hanno segnalato l’allerta fipronil agli altri Paesi Ue, il commissario europeo alla salute e alla sicurezza alimentare, Vytenis Andriukaitis, ha confermato la linea morbida dell’esecutivo Ue: “Non si tratta di dare sanzioni o aprire procedure di infrazione contro questo o quel Paese, ma di migliorare il flusso di informazioni e le modalità di reazione alle crisi”.

© Riproduzione riservata

* Con Carta di credito (attraverso PayPal). Clicca qui

* Con bonifico bancario: IBAN: IT 77 Q 02008 01622 000110003264

 indicando come causale: sostieni Ilfattoalimentare 2017. Clicca qui

  Beniamino Bonardi

Beniamino Bonardi

Guarda qui

holding fresh kiwi fruit

Kiwigate, scoppia in Francia lo scandalo dei kiwi italiani spacciati per francesi. Circa 15 mila tonnellate di frutti “francesizzati” dal 2016

Scoppia in Francia lo scandalo già ribattezzato kiwigate, che chiama in causa direttamente l’Italia. Dal …