Home / Etichette & Prodotti / USA: cambiamento radicale delle etichette nutrizionali. Numeri riferiti a porzioni e obbligo di indicare gli zuccheri aggiunti

USA: cambiamento radicale delle etichette nutrizionali. Numeri riferiti a porzioni e obbligo di indicare gli zuccheri aggiunti

sport etichette cibo calorie
In USA cambio radicale all’etichettatura. Vanno segnalati gli zuccheri aggiunti

Ventidue anni dopo il loro esordio, le etichette nutrizionali degli Stati Uniti cambiano. L’annuncio delle nuove regole decise dalla Food and Drug Administration (FDA) è stato dato dalla First Lady, Michelle Obama. I numeri relativi ai vari ingredienti fanno riferimento a quelli contenuti in una porzione che sono state a loro volta aggiornate, tenendo conto dei cambiamenti avvenuti nei comportamenti alimentari tra il 1994 e oggi. Eccetto le calorie, che vengono indicate solo con un numero e con maggiore evidenza, per gli altri ingredienti sulla confezione compare anche la percentuale relativa a una porzione, rispetto alla dose quotidiana consigliata, utilizzando come riferimento una dieta di 2.000 calorie giornaliere.

ingredienti etichette nutrizionali
Negli USA dovranno fare i conti con nuove etichette nutrizionali

Tra le principali novità c’è l’ indicazione degli zuccheri aggiunti riferendosi ad una dose giornaliera di 50 grammi. Nel testo dovranno comparire anche le quantità di Vitamina D e di potassio (assunti in quantità insufficiente dalla media degli americani), mentre le Vitamine A e C potranno essere indicate su base volontaria, ma non saranno più obbligatorie. Le nuove etichette non faranno più riferimento alle generiche calorie derivate dai grassi, ma si differenzieranno tra grassi saturi e trans, che aumentano il rischio di malattie cardiache, e tra oli e grassi polinsaturi, che riducono questo rischio. Le nuove etichette dovranno essere adottate entro il 26 luglio 2018, ma i produttori con un volume annuo di vendite inferiore ai 10 milioni di dollari disporranno di un anno in più.

© Riproduzione riservata

sostieni

Le donazioni si possono fare:

* Con Carta di credito (attraverso PayPal): clicca qui

* Con bonifico bancario: IBAN: IT 77 Q 02008 01622 000110003264

 indicando come causale: sostieni Ilfattoalimentare

  Beniamino Bonardi

Beniamino Bonardi

Guarda qui

chiara-ferragni-acqua-evian

L’acqua minerale Evian della Ferragni costa 8 €/l, più o meno come quella di Armani. Assurdità del mkt che piacciono agli italiani

L’acqua minerale firmata dalla blogger Chiara Ferragni imbottigliata negli stabilimenti francesi di Evian è da …