Home / Allerta / Epatite e integratori alla curcumina: i casi salgono a 10. Segnalato un altro prodotto a base di curcuma

Epatite e integratori alla curcumina: i casi salgono a 10. Segnalato un altro prodotto a base di curcuma

turmeric tablets, a natural food supplement with multiple virtues

Aggiornamento del 23 maggio 2019: in una versione precedente dell’articolo era indicato il marchio sbagliato (Colfioritro) per il prodotto Curcuma “Buoni di natura” per un errore del ministero della Salute. Il marchio corretto è Terra & Sole.

Continuano a salire i casi di epatite colestatica acuta associati al consumo di integratori e prodotti a base di curcuma segnalati dall’Istituto superiore di sanità. Il ministero della Salute ha dato notizia di un nuovo caso, il decimo, e ha segnalato l’integratore Curcuma 95% Maximum, con il numero di lotto 18L264 e scadenza 10/2021. L’integratore interessato è stato prodotto da Ekappa Laboratori srl per l’azienda Naturando S.r.l.

Nei giorni scorsi, il ministero della Salute aveva segnalato altri integratori e prodotti a base di curcuma e curcumina:

  • Curcumina Plus 95%, lotto 18L823 e scadenza 10/2021 NI.VA
  • Curcumina 95% (basso dosaggio), lotto 18M861 e scadenza 11/2021 NI.VA
  • Curcumina Plus 95% piperina a marchio linea@ lotti 19B914 con scadenza 02/2022 e 18e590 con scadenza 03/2021 NI.VA
  • Curcuma complex B.A.I. Aromatici, per conto di Vitamin Shop
  • Tumercur Sanandrea
  • MOVART Scharper SpA
  • Curcuma Meriva 95% 520 mg Piperina 5 mg, della Farmacia Dr.Ragazzi
  • Curcuma “Buoni di natura” Terra & Sole

A scopo precauzionale, il ministero della Salute raccomanda di sospendere temporaneamente il consumo dei prodotti segnalati. Le autorità sanitarie, infatti, stanno ancora indagando per capire cosa abbia scatenato i casi di epatite, che non hanno origine infettiva e non sono contagiosi.

© Riproduzione riservata

Se sei arrivato fino a qui...

...sei una delle 40 mila persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché diamo a tutti l'accesso gratuito. Il Fatto Alimentare, a differenza di altri siti, è un quotidiano online indipendente. Questo significa non avere un editore, non essere legati a lobby o partiti politici e avere inserzionisti pubblicitari che non interferiscono la nostra linea editoriale. Per questo possiamo scrivere articoli favorevoli alla tassa sulle bibite zuccherate, contrastare l'esagerato consumo di acqua in bottiglia, riportare le allerta alimentari e segnalare le pubblicità ingannevoli.

Tutto ciò è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni Il Fatto Alimentare

  Giulia Crepaldi

Giulia Crepaldi

Guarda qui

Plastica in omogeneizzato per bambini ed Escherichia coli in ostriche dalla Francia… Ritirati dal mercato europeo 100 prodotti

Nella settimana n°45 del 2019 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per …

3 Commenti

  1. Avatar

    Le autorità sanitarie, infatti, stanno ancora indagando per capire cosa abbia scatenato i casi di epatite, che non hanno origine infettiva e non sono contagiosi.

  2. Avatar

    Sarebbe utile sapere se è rischiosa anche la curcuma che si trova nei negozi alimentari, quella che si usa per insaporire le pietanze. Sarebbe meglio evitare anche quella ?