Home / Nutrizione / Eccesso di sale, bambini e adolescenti alla mercé dell’industria alimentare. A cena c’è il consumo maggiore durante la giornata

Eccesso di sale, bambini e adolescenti alla mercé dell’industria alimentare. A cena c’è il consumo maggiore durante la giornata

eccesso di sale
Oltre il 90% dei bambini e ragazzi compresi tra i sei e i diciotto anni consuma quasi un grammo di sodio in più della dose giornaliera raccomandata

Negli Stati Uniti, oltre il 90% dei bambini e ragazzi compresi tra i sei e i diciotto anni d’età consuma quasi un grammo di sodio in più della dose giornaliera raccomandata dalle Dietary Guidelines for Americans, che è di 2,3 grammi e di 1,5 grammi per gli afro-americani. Secondo una ricerca condotta dai Centers of Disease Control su 2.266 bambini e adolescenti, sulla base di dati relativi all’anno scolastico 2009-2010, circa il 65% del sale proviene da cibi acquistati, il 13% da fast food e pizzerie, il 5% da altri ristoranti e il 9% dagli alimenti delle mense scolastiche.

Il 39% del sale viene consumato a cena, il 29% a pranzo, il 16% mangiando snack e il 15% con la prima colazione. Nella fascia d’età compresa tra i 14 e i 18 anni, il consumo di sale è maggiore ed è più alta la percentuale proveniente da cibi consumati in fast food, pizzerie e mense scolastiche.

 

Spaghetti with meatballs for kids
Eccesso di sale: negli Stati Uniti, si stima che il 16% di bambini e ragazzi tra i sei e i diciassette anni abbiano la pressione troppo alta

La ricerca osserva che, anche se l’ipertensione, le malattie cardiache e l’ictus sono più comuni tra gli adulti, la loro origine può essere nell’infanzia e quindi la prevenzione deve essere precoce.

Negli Stati Uniti, si stima che il 16% di bambini e ragazzi tra i sei e i diciassette anni d’età abbiano la pressione troppo alta o si avviino ad averla, il che rende più probabile che possano soffrire di ipertensione da adulti.

 

Beniamino Bonardi

© Riproduzione riservata

Foto: iStockphoto.com

sostieniProva2

Le donazioni si possono fare:

* Con Carta di credito (attraverso PayPal): clicca qui

Con bonifico bancario: IBAN: IT 77 Q 02008 01622 000110003264 indicando come causale: sostieni Ilfattoalimentare

  Redazione Il Fatto Alimentare

Redazione Il Fatto Alimentare

Guarda qui

mamma bambina verdura pranzo

Parlare ai bambini quando mangiano per educarli a un’alimentazione sana. Contro la neofobia no alle ricompense dolci: sono diseducative

Per educare i bambini a un’alimentazione sana è importante parlarne ma senza fare pressioni. Secondo …