Home / Pianeta / Morìa di api per produrre biocombustibile: le politiche europee possono danneggiare l’agricoltura e provocare una crisi alimentare

Morìa di api per produrre biocombustibile: le politiche europee possono danneggiare l’agricoltura e provocare una crisi alimentare

api fiori miele 461839953
La moria dovuta a biocombustibili e pesticidi potrebbe causare ingenti danni finanziari e alimentari

Danni alimentari e finanziari dovuti alla morìa di api: sono queste le conseguenze della politica europea sui biocombustibili e della mancata protezione degli habitat.

In Europa ci sono solo due terzi delle colonie di api che sarebbero necessarie per impollinare adeguatamente le coltivazioni: ne occorrerebbero 13,4 milioni in più, pari a circa sette milioni di api. La domanda d’impollinazione sta crescendo cinque volte più velocemente del numero di colonie di api, in particolare perché sono aumentate le coltivazioni per la produzione di biocombustibili. Tra il 2005 e il 2010, le superfici coltivate a colza, girasole e soia sono aumentate di quasi un terzo. Parallelamente, l’utilizzo dei pesticidi neonicotinoidi ha causato una vasta morìa di questi insetti.

api fiori miele 162660882
L’Europa non ha ancora adottato politiche ambientali e agricole per proteggere gli habitat degli insetti impollinatori

Secondo uno studio dell’Università britannica di Reading, pubblicato dalla rivista PLoS One, la carenza di api riguarda più della metà dei 41 paesi europei presi in considerazione, tra cui Italia, Francia, Germania. Molto critica la situazione in Gran Bretagna, ad esempio, dove c’è solo un quarto delle api che sarebbero necessarie per impollinare le coltivazioni.

I risultati della ricerca indicano che in molti paesi l’agricoltura è sempre più legata al lavoro degli impollinatori selvatici, come i bombi, api solitarie e sirfidi, senza che l‘Europa abbia ancora adottato politiche ambientali e agricole coerenti per proteggere gli habitat di questi insetti. Il rischio è di andare incontro, nei prossimi anni, a grosse perdite finanziarie nel settore agricolo e a una potenziale crisi del settore alimentare.

Beniamino Bonardi

© Riproduzione riservata

sostieniProva2Le donazioni si possono fare:

* Con Carta di credito (attraverso PayPal): clicca qui

* Con bonifico bancario: IBAN: IT 77 Q 02008 01622 000110003264

 indicando come causale: sostieni Ilfattoalimentare

  Redazione Il Fatto Alimentare

Redazione Il Fatto Alimentare

Guarda qui

bottiglie plastica mare inquinamento

Acqua minerale: i consumi italiani sono da record mondiale. Un disastro ambientale ed economico, ma l’industria è soddisfatta

Gli italiani sono i più grandi bevitori di acqua minerale in bottiglia al mondo. I …

Un commento

  1. Eppure ormai lo sanno anche i muri che la mancanza di api depaupera l’habitat naturale, la realtà è che la CEE si limita a regalare tante belle parole agli apicoltori, e tanti bei soldoni alle lobby agricole e farmaceutiche che se ne fregano della biodiversità.