Home / Allerta / Corpi estranei in sale marino grosso dall’Italia e allergene non dichiarato in salse cinesi… Ritirati dal mercato europeo 54 prodotti

Corpi estranei in sale marino grosso dall’Italia e allergene non dichiarato in salse cinesi… Ritirati dal mercato europeo 54 prodotti

Corpi estranei sale
Corpi estranei (semi di cereali) in sale marino grosso dall’Italia

Nella settimana n°4 del 2017 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi (Rasff) sono state 54 (5 quelle inviate dal Ministero della salute italiano).

L’elenco dei prodotti distribuiti in Italia non comprende allerta gravi.

Nella lista delle informative sui prodotti diffusi in Italia che non implicano un intervento urgente troviamo: corpi estranei (semi di cereali) in sale marino grosso dall’Italia e distribuito in altri sette Paesi; allergene (uova) non dichiarato nell’elenco ingredienti ed etichetta scorretta (non in italiano) su varie salse monodose provenienti dalla Cina, via Francia.

Tra i lotti respinti alle frontiere od oggetto di informazione, l’Italia segnala aflatossine (B1) in pistacchi sgusciati dalla Turchia; norovirus in ostriche vive (Crassostrea gigas) dall’Irlanda, attraverso i Paesi Bassi; mercurio in pesce palombo refrigerato (Mustelus mustelus) dalla Francia.

Questa settimana tra le esportazioni italiane in altri Paesi che sono state ritirate dal mercato la Germania segnala un’allerta per la presenza di Salmonella in funghi secchi.

© Riproduzione riservata

sostieni

Le donazioni si possono fare:

* Con Carta di credito (attraverso PayPal). Clicca qui

* Con bonifico bancario: IBAN: IT 77 Q 02008 01622 000110003264

 indicando come causale: sostieni Ilfattoalimentare.  Clicca qui

  Valeria Nardi

Valeria Nardi
Giornalista

Guarda qui

A handful of turmeric capsules with the contents of one spilled

Curcuma: continuano le segnalazioni di integratori. Sale a 19 il numero dei casi di epatite

Continua ad aumentare il numero di casi di epatite colestatica acuta e, di conseguenza, quello …

Un commento

  1. i semi di cereali nel sale penso possano considerarsi un fatto meramente sporadico di nessuna gravità, e tale da non giustificare un’allerta, per utilizzo della confezionatrice anche per confezionamento di cereali. piuttosto il sale marino non ricristallizzato dovrebbe essere valutato per l’insudiciamento da idrocarburi, o la presenza di sassolini, ben più frequente dei cereali . Basta scioglierne almeno mezzo chilo in acqua sicuramente pulita in una bevuta a collo largo per accertarsene.