Home / Etichette & Prodotti / Latte ultra filtrato: Coca-Cola entra nel mercato con un prodotto senza lattosio, con più calcio, proteine e meno zucchero

Latte ultra filtrato: Coca-Cola entra nel mercato con un prodotto senza lattosio, con più calcio, proteine e meno zucchero

milk_coke_foto_pubblicita-1024x548
Un latte con meno zucchero, più proteine e calcio: Fairlife di Coca-cola

Con il 2015, Coca-Cola entra nel mercato statunitense del latte con “Fairlife”, un latte ultra filtrato, senza lattosio, con il 50% in più di proteine, 30% in più calcio e il 50% di zucchero in meno del latte normale. Il filtraggio di Fairlife consiste nel filtrare il latte nei suoi componenti fondamentali (acqua, materia grassa butirrica, proteine, vitamine e minerali, lattosio), che vengono poi ricombinati in proporzioni diverse. Quindi, assicura il produttore, non ci sono proteine e calcio aggiunti, perché sono già nel latte. Quello che è stato soprannominato “Milka Cola”, proviene da aziende definite sostenibili, perché, come quelle biologiche, non utilizzano l’ormone della crescita sulle mucche, che, in aggiunta, sono sempre riparate e protette dagli elementi naturali, un lusso che, afferma il produttore, non è sempre garantito alle mucche da latte biologico.

 

Fairlife si propone come un latte di qualità, in un paese dove la metà della popolazione non beve latte e dove le vendite sono in calo da decenni. Secondo i recenti dati della società di ricerche di mercato Euromonitor, le vendite di latte negli Usa sono diminuite del 2% nel 2013 e del 3% nel 2014, in cui si è registrato un forte aumento dei prezzi, e si prevede un’ulteriore diminuzione nel prossimo quinquennio. Il latte Fairlife è stato testato nella prima metà del 2014 a Denver e Minneapolis, con una pubblicità caratterizzata da pin-up. Ora, con il lancio a livello nazionale, il packaging e la pubblicità saranno totalmente rinnovati. Il prezzo sarà circa il doppio di quello normale e simile a quello del latte a valore aggiunto, come quello biologico o senza lattosio.

 

Beniamino Bonardi

© Riproduzione riservata

Foto: iStockphoto.com

sostieniProva2

Le donazioni si possono fare:

* Con Carta di credito (attraverso PayPal): clicca qui

* Con bonifico bancario: IBAN: IT 77 Q 02008 01622 000110003264

 indicando come causale: sostieni Ilfattoalimentare

  Redazione Il Fatto Alimentare

Redazione Il Fatto Alimentare

Guarda qui

Two pretty female sisters go shopping together, stands in grocer`s shop, select fresh milk in paper container, read label, carry rucksacks, have serious expressions. People and commerce concept

L’assurda proposta italiana dell’origine di tutti gli ingredienti obbligatoria in etichetta bocciata da Bruxelles

L’origine di tutti gli ingredienti in etichetta? Non si può fare. Come era stato ampiamente …

Un commento

  1. Spaventa il fatto che per un adulto il latte non è poi cosí necessario, ma soprattutto spaventa l’idea che con una composizione cosí alterata possano insorgere squilibri …