Home / Allerta / Sostanze cancerogene in cioccolato fondente e istamina in tonno obeso congelato dalla Spagna… Ritirati dal mercato europeo 51 prodotti

Sostanze cancerogene in cioccolato fondente e istamina in tonno obeso congelato dalla Spagna… Ritirati dal mercato europeo 51 prodotti

cioccolato fondente
Sostanze cancerogene in cioccolato fondente dalla Spagna

Nella settimana n°20 del 2016 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi (Rasff) sono state 51 (13 quelle inviate dal Ministero della salute italiano).

L’elenco dei prodotti distribuiti in Italia oggetto di allerta comprende sei casi: benzo(a)pirene e idrocarburi policiclici aromatici in tavolette di cioccolato fondente (62%, 70%) prodotte in Spagna, con materia prima indonesiana; istamina in Filone di tonno obeso congelato dalla Spagna (fornitore Frime, lotto: 3148 T 10 128); mercurio in lombi di pesce spada fresco (Xiphias gladius) dalla Spagna; mercurio in fette di verdesca senza pelle e congelata (Prionace glauca) dal Portogallo; solfiti non dichiarati in gamberi dalle zampe bianche in salamoia (Litopenaeus vannamei) dai Paesi Bassi; focolaio di origine alimentare (sindrome sgombroide) causata da tonno scongelato dalla Spagna; formaggio italiano prodotto con latte contaminato con aflatossine.

tonno
istamina in Filone di tonno obeso congelato dalla Spagna

Nella lista delle informative sui prodotti diffusi in Italia che non implicano un intervento urgente troviamo: nuovo ingrediente alimentare non autorizzato (nitrato di creatina) in integratore alimentare dalla Polonia; Salmonella in semi di lino dall’Ucraina destinati a mangime; Salmonella typhimurium in farina di glutine di mais dall’Austria destinata a mangime.

Tra i lotti respinti alle frontiere od oggetto di informazione, l’Italia segnala: migrazione di cromo dalle forbici da cucina in acciaio provenienti dalla Cina; migrazione di cromo, nichel e manganese da ampolle in acciaio inox da Hong Kong; conteggio troppo alto di Escherichia coli in due lotti di vongole refrigerate (Chamelea gallina) da Italia; livello di citrinina troppo alto in preparazione a base di riso rosso fermentato dalla Cina; sostanza non autorizzata (E 251 – nitrato di sodio) in bistecche di calamari giganti del Pacifico refrigerate in salamoia (Dosidicus gigas) dalla Spagna; aflatossine in arachidi con guscio dall’Egitto.

© Riproduzione riservata

sostieni

Le donazioni si possono fare:

* Con Carta di credito (attraverso PayPal): clicca qui

* Con bonifico bancario: IBAN: IT 77 Q 02008 01622 000110003264

 indicando come causale: sostieni Ilfattoalimentare

  Valeria Nardi

Valeria Nardi
Giornalista

Guarda qui

Curcuma: allerta per gli integratori. 16 prodotti segnalati e 16 i casi di epatite. L’elenco completo

Aggiornamento del 30 maggio 2019: l’Istituto superiore di sanità ha identificato un nuovo caso di …