Home / Pubblicità & Bufale / Stop al video con Alena Šeredová dell’integratore “XL-S Brucia grassi”. Lo spot è scorretto e fa promesse non veritiere

Stop al video con Alena Šeredová dell’integratore “XL-S Brucia grassi”. Lo spot è scorretto e fa promesse non veritiere

xl-s brucia grassi immagini
La pubblicità presenta “XL-S Brucia grassi” come un prodotto in grado di far dimagrire solo nei punti critici

Lo spot dell’integratore “XL-S Brucia grassi” della Chefaro Pharma Italia srl, è stato censurato dal Comitato di Controllo dell’Istituto di autodisciplina pubblicitaria perché non rispetta gli articoli 2 e 23 bis del Codice. Nel video con la showgirl Alena Šeredová come testimonial, diffuso sulle reti Mediaset nel mese di maggio 2013, il pubblico veniva allettato con promesse illusorie, facendogli credere che bastasse il solo utilizzo del prodotto per perdere peso, in modo rapido e duraturo, senza ridurre l’apporto calorico, svolgere attività fisica o, più in generale, adottare un diverso stile di vita.

 

L’organo di controllo ha ritenuto che le espressioni utilizzate nello spot, quali “La sua triplice azione mirata agisce soprattutto dove è necessario”, “Brucia i grassi, ne riduce gli accumuli, ne limita l’assorbimento”, descrivessero in maniera irrealistica l’efficacia dell’integratore. Secondo la sentenza l’impiego di supplemeti alimentari “può solo svolgere una funzione coadiuvante, che non prescinde da un regime dietetico ipocalorico e uno stile di vita sano”. Anche in questo caso la frase “in associazione a una dieta ipocalorica adeguata”, compare in caratteri minuscoli e per pochissimi istanti, e risulta quasi impossibile da decifrare.

 

xl-s brucia grassi alena
Secondo la showgirl Alena Šeredová “XL-S Brucia grassi” sarebbe in grado di far dimagrire solo nei punti critici

Nel video inoltre si insiste nel presentare “XL-S Brucia grassi” come un prodotto in grado di far dimagrire solo nei punti critici, concetto rimarcato dalla showgirl quando dice “Solo dove ne ho bisogno”.

 

Ad aggravare il tutto, oltre all’ingannevolezza della comunicazione, va tenuto conto che il pubblico cui è destinata, è particolarmente sensibile a questo tipo di messaggi, e ha più difficoltà a coglierne gli aspetti illusori.

Il video censurato non potrà più andare in onda, nonostante sia ancora visibile sul sito dedicato e sul canale You Tube dell’azienda.

 

Valeria Nardi

© Riproduzione riservata

Foto: Xlsdiet.it

  Valeria Nardi

Valeria Nardi
Giornalista

Guarda qui

Belli dentro e belli fuori LA7 tv

Uliveto: il filmato proposto da “Belli dentro, belli fuori” è pubblicità mascherata. Quinta censura per l’acqua minerale della Cogedi

AGGIORNAMENTO del 16 aprile 2019 Il 15 aprile 2019, in risposta a una nuova richiesta …

Un commento

  1. Mangiare sano,movimento,questo è lo stile di vita che deve fare per chi vuole ottenere risultati.Ma si sa nella pubblicità tutto è permesso,basta vendere.