Home / Allerta / Principio attivo della cannabis (THC) in integratore dalla Romania e aflatossine in gelato al pistacchio italiano… Ritirati dal mercato europeo 65 prodotti

Principio attivo della cannabis (THC) in integratore dalla Romania e aflatossine in gelato al pistacchio italiano… Ritirati dal mercato europeo 65 prodotti

cannabis
THC, il principio attivo della cannabis, in proteine di canapa in polvere

Nella settimana n°27 del 2016 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi (Rasff) sono state 65 (5 quelle inviate dal Ministero della salute italiano).

L’elenco dei prodotti distribuiti in Italia oggetto di allerta comprende tre casi: aflatossine in pistacchi provenienti dalla Germania; sostanza non autorizzata (tetraidrocannabinolo – THC, il principio attivo della cannabis) in proteine di canapa in polvere dalla Romania; mercurio in pesce spada scongelato (Xiphias gladius) dalla Spagna.

integratore caffeina
Berserker® Ultra Strong Formula energia Caffeina IronMaxx

Nella lista delle informative sui prodotti diffusi in Italia che non implicano un intervento urgente troviamo: contenuto di caffeina troppo elevato in integratore alimentare per atleti (Berserker® Ultra Strong Formula energia Caffeina – 60 capsule da 500 mg, marca IronMaxx) dalla Germania; Listeria monocytogenes in filetti di salmone affumicato refrigerati norvegesi dalla Lituania.

Tra i lotti respinti alle frontiere od oggetto di informazione, l’Italia segnala: micotossina (deossinivalenolo – DON) in frumento tenero dagli Stati Uniti.

Questa settimana tra le esportazioni italiane in altri Paesi che sono state ritirate dal mercato, la Germania segnala un’allerta per aflatossine in gelato al pistacchio; l’Austria segnala residui di pesticida (dimetoato) in ciliegie; la Slovenia segnala mercurio in pesce spada affumicato affettato.

© Riproduzione riservata

sostieni

Le donazioni si possono fare:

* Con Carta di credito (attraverso PayPal): clicca qui

* Con bonifico bancario: IBAN: IT 77 Q 02008 01622 000110003264

 indicando come causale: sostieni Ilfattoalimentare

  Valeria Nardi

Valeria Nardi
Giornalista

Guarda qui

DDT in miglio giapponese dall’India e migrazione da utensili da cucina in nylon cinesi… Ritirati dal mercato europeo 71 prodotti

  Nella settimana n°39 del 2019 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo …

4 Commenti

  1. Avatar
    DONATELLA GALLI

    perchè non specificate quali sono i prodotti ritirati? così si rischia di penalizzare anche chi produce prodotti genuini.

    • Valeria Nardi

      Il Rasff “Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi” è una struttura coordinata a livello europeo. Molti Stati pubblicano i nomi delle marche i cui lotti sono oggetto di ritiro, richiamo o allerta. L’Italia non è tra questi; cioè neanche a noi è dato sapere di che prodotti si tratta. Abbiamo chiesto più volte alle catene di supermercati e al Ministero della Salute che questi dati fossero resi pubblici. Come può vedere anche in questo articolo, nei casi in cui siamo venuti a conoscenza dell’azienda e del prodotto specifici li abbiamo inseriti.

  2. Avatar

    Ma nel sito Rasff non indicano mai qual è il prodotto in questione? Che senso ha?