;
Home / Allerta / Allergene non dichiarato in macaron e Salmonella in prodotti da masticare per cani… Ritirati dal mercato europeo 106 prodotti

Allergene non dichiarato in macaron e Salmonella in prodotti da masticare per cani… Ritirati dal mercato europeo 106 prodotti

Nella settimana n°50 del 2020 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi (Rasff) sono state 106 (7 quelle inviate dal Ministero della salute italiano).

L’elenco dei prodotti distribuiti in Italia oggetto di allerta comprende 9 casi di cui 6 riguardano la presenza di una sostanza non autorizzata (ossido di etilene) in prodotti a base di semi di sesamo, da agricoltura biologica (2 casi) e convenzionale (4), provenienti dall’India, attraverso diversi Paesi europei (qui c’è l’elenco completo e aggiornato) due lotti evidenziano la presenza anche di un’altra sostanza vietata (2-cloroetanolo); presenza di allergene (componente del latte) non dichiarato in macaron aromatizzati al pistacchio e data di scadenza errata (28/07/2021 invece del 21/10/2020) per macaron al gusto di fragola, pistacchio e cioccolato dal Belgio (Marca: Macarons de Pauline; Numero di lotto: L0245091xxxx (xxxx = ora); venduti in scatola di cartone dal peso di 108 grammi); Salmonella enterica (ser. Derby) in prodotti da masticare per cani dalla Germania (Codice a barre: 4047777206644; Descrizione: Braciola di maiale MF Native 200g; Data di scadenza: 11.2022; Numero di produzione: 0-309-20S); Salmonella in carne macinata refrigerata e tagli di manzo dall’Italia.

allergene
Presenza di allergene (componente del latte) non dichiarato in macaron aromatizzati al pistacchio

Nella lista delle informative sui prodotti diffusi in Italia che non implicano un intervento urgente troviamo: sostanza non autorizzata (ossido di etilene) in semi di sesamo dall’India, attraverso i Paesi Bassi.

Tra i lotti respinti alle frontiere od oggetto di informazione, l’Italia segnala: etichettatura errata per dolci turchi; presenza di aflatossine (B1) in peperoncini tritati dall’India; aflatossine (B1) in fichi secchi della Turchia.

© Riproduzione riservata

Se sei arrivato fino a qui...

...sei una delle 40 mila persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché diamo a tutti l'accesso gratuito. Il Fatto Alimentare, a differenza di altri siti, è un quotidiano online indipendente. Questo significa non avere un editore, non essere legati a lobby o partiti politici e avere inserzionisti pubblicitari che non interferiscono la nostra linea editoriale. Per questo possiamo scrivere articoli favorevoli alla tassa sulle bibite zuccherate, contrastare l'esagerato consumo di acqua in bottiglia, riportare le allerta alimentari e segnalare le pubblicità ingannevoli.

Tutto ciò è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni Il Fatto Alimentare

Roberto La Pira

  Valeria Nardi

Valeria Nardi
Giornalista

Guarda qui

Allerta alimentare: nuove linee guida per la gestione a del sistema che informa i consumatori sui prodotti sottoposti a ritiro o richiamo

La Conferenza Stato Regioni ha sancito l’intesa sulle “Linee Guida per la gestione operativa del …