Home / Etichette & Prodotti / Affettati Fiorucci: la nuova linea “Quanto Basta” utilizza una vaschetta richiudibile per evitare gli sprechi. Prezzo interessante per i maxi formati

Affettati Fiorucci: la nuova linea “Quanto Basta” utilizza una vaschetta richiudibile per evitare gli sprechi. Prezzo interessante per i maxi formati

fiorucci qb spek
Le vaschette richiudibili si possono aprire più volte senza dover consumare il contenuto in un unico pasto

Dalla primavera di quest’anno nei supermercati si trova una gamma completa di affettati firmati Fiorucci caratterizzati dalla scritta “Q.B.” proposta a caratteri cubitali sulle confezioni abbinata allo slogan “Tutta la bontà senza sprechi”. Le ragioni di queste diciture sono da ricercare nella scelta di utilizzare vaschette richiudibili che si possono aprire più volte, senza dover per forza consumare il contenuto in un unico pasto.

 

Il peso delle confezioni proposte sugli scaffali varia da 65 a 190 g e il prezzo al chilo diventa piuttosto interessante per i formati più grandi. L’altro aspetto da considerare è che vaschette così versatili possono essere acquistate più facilmente da diversi target di consumatori: famiglie, coppie, single. Inoltre gli affettati sono conservati in atmosfera modificata aumentando in questo modo la durata del prodotto.

 

fiorucci logo salumi
La linea Q.B. di Fiorucci comprende nove diversi affettati

L’assortimento offerto da Fiorucci con la linea Q.B. (dove le due lettere sono l’abbreviazione, tipica delle ricette, di Quanto Basta) comprende nove diversi affettati in vaschetta disponibili nei formati standard da 65 e 90g, cinque dei quali anche nelle versioni maxi da 160 e 190g.

Il Fatto Alimentare ha preso in esame la mortadella suprema nel formato da 170g, con un prezzo consigliato di 2,50 euro, pari a 14,71 euro al kg. La differenza rispetto alle confezioni della concorrenza riguarda il packaging: la vaschetta sembra uguale alle altre, ma lungo i bordi c’è una sottile fascia adesiva che consente di richiudere premendo lungo le estremità.

 

Un difetto che balza subito all’occhio è la scelta di proporre la lista degli ingredienti e dei valori nutrizionali utilizzando caratteri tipografici molto piccoli, così come risulta poco visibile il suggerimento “per gustare al meglio il prodotto aprire la confezione 10 minuti prima del consumo”. Un po’ più evidenti sono le indicazioni percentuali riferite a una porzione (50g) sia perchè la dimensione dei caratteri aumenta sia per l’uso dei colori. Da un punto di vista nutrizionale la mortadella suprema di Fiorucci Q.B. presenta – come tutte le mortadelle concorrenti – valori elevati per i grassi saturi (21%) e per il  sale (22%).

 

Valeria Torazza

tab fiorucci mortadella nut tab fiorucci mortadella qb ing

© Riproduzione riservata

  Valeria Torazza

Valeria Torazza
analisi di mercato

Guarda qui

etichetta a batteria nutri-score

Etichette a semaforo, Nutri-Score e batteria: il punto della situazione. Il contributo di Paolo Fantozzi, accademico dei Georgofili

Il Nutri-Score e l’etichetta a batteria sono diventate nelle ultime settimane un tema oggetto di …