Home / Nutrizione / Acqua minerale: il decalogo dell’Inran sgombra il terreno dalle bugie dei messaggi promozionali e dalle leggende metropolitane

Acqua minerale: il decalogo dell’Inran sgombra il terreno dalle bugie dei messaggi promozionali e dalle leggende metropolitane

acqua minerale bottiglia plastica
Non è vero che l’acqua fa ingrassare (non contiene calorie).

Il tema dell’acqua minerale è un argomento molto dibattuto nel nostro paese, anche perché è un prodotto che si posiziona in cima alla classifica per quanto riguarda il consumo. I messaggi pubblicitari per incentivare le persone ad acquistare l’acqua in bottiglia sono sempre più insistenti e spesso propinano concetti errati. Pubblichiamo il decalogo realizzato dall’Inran qualche anno fa insieme alle Linee guida per una sana alimentazione, che chiarisce alcuni concetti e sfata le diffuse leggende metropolitane sull’acqua che fa ingrassare o che favorisce la formazione di calcoli renali.

 

1. Non è vero che l’acqua deve essere bevuta fuori dai  pasti per non appesantire lo stomaco. Una quantità di acqua adeguata (non oltre i 600-700 ml) è utile perché favorisce i processi digestivi e migliora la consistenza degli alimenti. Se si beve qualche bicchiere in più a tavola non ci sono problemi, i succhi gastrici risultano solo un po’ più diluiti e i tempi della digestione possono allungarsi. 

 

2. Non è vero che l’acqua fa ingrassare (non contiene calorie). Le variazioni di peso dovute all’ingestione sono temporanee. L’acqua viene regolarmente eliminata attraverso urina e sudore.

 

3. Non è vero che bere molta acqua aumenta la ritenzione idrica. La ritenzione dipende soprattutto dalla quantità di sale ingerito attraverso il cibo.

 

acqua minerale
Non è vero che il calcio presente nell’acqua non sia assorbito, anzi il meccanismo è simile a quello per il calcio nel latte.

4. Non è vero che per “mantenere la linea” o per “curare la cellulite” bisogna bere acque oligominerali.

 

5. Non è vero che i bambini devono bere acqua oligominerale. È meglio alternare acque oligominerali con altre ricche di sali, perché una diuresi eccessiva può ridurre la quantità di sali utili all’organismo in crescita.

 

6. Non è vero che il calcio presente nell’acqua non sia assorbito, anzi il meccanismo è simile a quello per il calcio nel latte.

 

7. Non è vero che il calcio dell’acqua favorisca la formazione di calcoli renali. Anche le persone predisposte a questo problema devono bere abbondantemente.

 

8. Non è vero che l’acqua naturalmente gassata o quella addizionata di anidride carbonica facciano male. Quando la quantità di gas è molto elevata solo gli individui che soffrono di disturbi gastrici e/o intestinali possono avere lievi problemi.

 

9. Non è vero che le saune fanno dimagrire. La perdita di peso che si avverte è temporanea, perché l’organismo reintegra in poche ore le perdite di liquido e il peso torna ad essere quello di prima.

 

© Riproduzione riservata

Foto: iStockphoto.com

sostieniProva2

Le donazioni si possono fare:

* Con Carta di credito (attraverso PayPal): clicca qui

Con bonifico bancario: IBAN: IT 77 Q 02008 01622 000110003264 indicando come causale: sostieni Ilfattoalimentare

  Roberto La Pira

Roberto La Pira
Giornalista professionista, laurea in Scienze delle preparazioni alimentari

Guarda qui

Close up shot of an young successful man farmer is controlling with his hands at the moment harvested corn grains in a agricultural silo.

Nel 2100 dovremo produrre l’80% di calorie in più per sfamare 11 miliardi di persone. Lo studio pubblicato su PLoS One

Siamo sempre di più, e siamo anche più alti e più grassi. Ciò significa che …

3 Commenti

  1. Avatar

    Sull’ultimo numero della rivista di Altroconsumo c’è una lettera di una coppia di soci che sottolinea come i costi degli apparati domestici per la “gasatura” dell’acqua di rubinetto siano superiori a quelli di una “comune” minerale in bottiglia (nell’ordine, scrivono, di 20 cent a litro, solo per la CO2). Senza contare le spese di base, tra apparecchiatura e bottiglie dedicate. Alla fine per essere ecologici e non consumare acque minerali, si finisce per spendere molto di più. In un momento in cui le acque del sindaco sono spesso contaminate da arsenico o altri metalli pesanti (per non dir di peggio) cosa bisogna fare ?

    • Avatar

      Studio costantemente questo problema e l’unica soluzione secondo me sono alcuni(pochissimi)sistemi di trattamento acque autorizzati dal ministero della salute. Benefici? acqua del rubinetto (praticamente gratis) trattata, filtrata, senza metalli pesanti e senza microrganismi (se dotati di lampada UV). in pochi anni la spesa iniziale è riassorbita dal continuo risparmio sull’acquisto delle bottiglie.
      per il gasatore non saprei, a me sembra tanto 20 cent/litro.

  2. Avatar

    Bravi, questi chiarimenti sono importantissimi. Sarebbe utile aggiungere anche qual’è il contenuto di sodio (Na) consigliato nelle acque minerali, magari il più basso.