Home / Etichette & Prodotti / Pasta italiana 100%: l’elenco delle 63 marche più vendute. Inviateci nuove segnalazioni

Pasta italiana 100%: l’elenco delle 63 marche più vendute. Inviateci nuove segnalazioni

pasta italiana

Molti lettori ci chiedono dove si possa acquistare la pasta italiana prodotta con 100% di semola coltivata interamente nel nostro territorio. Questa è una delle pochissime liste presenti in rete. L’elenco è stato realizzato grazie all’aiuto dei lettori. In genere si tratta di produzioni locali, oppure di una specifica linea totalmente made in Italy appartenente a marchi nazionali.

L’unico marchio presente a livello nazionale con semola made in Italy è Voiello che due anni fa ha fatto questa scelta. Un aspetto da evidenziare riguarda il  prezzo leggeremente superiore. Se 100 grammi di spaghetti costano 0,12-0,15 euro, quelli preparati con 100% di semola italiana lievitano a 0,22 a 0,25 euro. La lista che vi proponiamo non è esaustiva. Se ci sono altre realtà segnalatele alla redazione inviando la foto del prodotto e l’etichetta.

Se ti è piaciuto questo articolo sostieni il Fatto Alimentare (clicca qui)

Marchi di pasta italiana 100%

MARCHIO

QUOTA DI PROTEINE

Afeltra

(linea 100% grano italiano)

afeltra pasta

 13,0%

Agnesi

agnesi 2018 eliche pasta 100 italiana grano

13%

Alce Nero

– Pasta di grano duro e integrale

– Pasta di Gragnano

– Pasta di grano duro Senatore Cappelli

alcenero pasta

11%

13%

13%

AmoreTerra

100% grano italiano bio varietà cappelli o farro dicocco integrale macinato a pietra.

Pastificata a bassa temperatura.

12,8%

Pasta Antonio Amato di Salerno

Auchan*

Marchio Auchan

pasta auchan

12,0%

Azienda Agricola Caccese Antonio

Pasta Baronìa

pasta-baronia-penne

Casa Prencipe

casa prencipe pasta maccheroni

Pasta Cocco

Solo le linee:

“La Sfoglia Pietra Bio”

“La Sfoglia di Farro Bio”

logo Cocco Pasta

Coop ViviVerde pasta di semola e di semola integrale, biologica

(eccetto la pasta di khorasan Kamut)

pasta viviverde coop penne

11,4%

Coop FiorFiore

(eccetto la pasta all’uovo)

poasta coop fiorfiore

14,1%

Di Martino Pastificio

pasta di martino

14,0%

Ecor

pasta bianca

pasta integrale

pasta semintegrale di farro

ecor pasta penne rigate

Esselunga Bio

12%

Felicetti Grano duro biologico

felicetti bio pasta

Felicetti Monograno

(eccetto la pasta di khorasan Kamut)

monograno felicetti farro matt

14,0%

Floriddia

Azienda agricola biologica

past bio floriddia

12,85%

Pasta Fratelli Minaglia

fratelli minaglia pasta

Gentile

Pastificio Gragnano Napoli

 logo-gentile gragnano napoli pasta

14,0%

Gerardo di Nola 

Gragnano Napoli

logo pasta gerardo di nola

Ghigi

 ghigi pasta logo

12,5%

Girolomoni

girolomoni

12,0%

Grano Armando

13,5%

Granoro Dedicato

 Granoro Dedicato pasta

13,0%

Granoro Linea Biologica

pasta di semola e di semola integrale, biologica

granoro bio

12,0%

Azienda agraria Guerrieri

aZIENDA AGRARIA guerrieri fusilli

Iris

Pasta biologica

(eccetto la pasta di khorasan Kamut)

iris agricoltura biologica logo

11,0%

La Molisana

la molisana grano italiano 100 2018

Laporta Pasta

pasta laporta logo

13,5

La Terra e il Cielo

100% EquoBiologico italiano

(eccetto la pasta di khorasan Kamut)

la terra e il cielo pasta firmata logo

La Tosca

Pasta prodotta con solo grano duro toscano

la tosca pasta agrituscan 13

Pasta Leopardi di Norcia biologica 100% grano italiano

Libera terra

le tre linee: Pasta Bio, Pasta Integrale, Paccheri Artigianali

logo libera terra 12,1

Liguori

Pasta di Gragnano IGP

liguori-Penne-Rigate

14,0% minimo

Mancini

pasta mancini

Martelli

Famiglia di pastai

pasta martelli

Pasta Integrale Misura FIBREXTRA

Pennette Rigate fronte misura

Palandri

Pastificio Pasta di semola convenzionale e biologica 100% toscana

Pasta Jolly

jolly penne pasta 14,0%

Pasta Riccio

marca di Tuodì

Pasta Toscana

logo_pasta_toscana 13,0%

Pastificio dei Campi Gragnano

 pastificio dei campi gragnano logo

14,0%

Pastificio F.lli Setaro

setaro

Pastificio Graziano

pasta artigianale trafilata al bronzo a lenta essiccazione

13%

PrimoGrano

linea dell’azienda Rustichella D’Abruzzo S.p.a.

primo grano rustichella

12,6%

Poiatti

11%

Probios

Grani antichi siciliani  (Maiorca, Perciasacchi, Timilia, Russello)

Biologica

11,5%

Riscossa

Linea Riscossa Bio integrale da grano 100% italiano

riscossa bio integrale pasta

Rummo

Linea Biologica Integrale da grano 100% italiano

fummo pasta bio integrale 12,00%

Russo

Pastificio Artigianale Nicola Russo

Paccheri lisci pastificio artigianale nicola russo

Santacandida

Pasta con grano khorasan 100% italiano

santa candida khorasan grano pasta

13,80%

Sgambaro

 logo_sgambaro

15,0%

Simply*

Linea standard Simply market

Simply pasta

Simply* Bio

pasta simply bio

Simply* Passioni

simply passioni

Spigabruna bio

Grano di Pietrelcina (BN)

pasta spigabruna bio

Terra di luce

prodotta con grano duro delle Colline Pisane

terra di luce penne pasta

Valle del Grano

 Unknown

13,0%

Verrigni

logo-pasta verrigni

Viaggiator Goloso VG

(Marca di Unes)

14,0%

Voi

contiene solo grano duro siciliano

dei supermercati Iper

pasta voi iper

Voiello

 voiello pasta-penne

14,5%

 

© Riproduzione riservata

Ogni giorno oltre 40mila persone ci seguono.
Siamo indipendenti e liberi da logiche politiche e aziendali. Tutto ciò è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori che coprono il 20% delle spese

  Roberto La Pira

Roberto La Pira
Giornalista, laurea in Scienze delle preparazioni alimentari

Guarda qui

nutri-score etichetta a semaforo francia beglio spagna

Etichetta a semaforo: in Francia 90 aziende e 5 supermercati aderiscono. Sì di Spagna e Belgio al Nutri-Score. Italia contraria

Il Senato italiano ha votato quasi all’unanimità una nota contro l’etichetta a semaforo, che impegna …

35 Commenti

  1. fabrizio quaranta

    Grazie per questa lodevolissima, ma, ahimè, isolata iniziativa che va nella rara ma giusta direzione della salvaguardia dell’agricoltura italiana, dei suoi posti di lavoro e del bellissimo e fragile territorio che sopravvive grazie a questi “coraggiosi” 10 centesimi in più di spesa che silenziosamente valgono più di 10.000.000 € in risparmi di assistenzialismo ed emergenze idrogeologiche.

    Quando gli agricoltori dei

    quadri rinascimentali della Val d’Orcia,
    dei merletti delle colline Marchigiane
    della Verde e placida Umbria,
    della rediviva Tuscia maremmana,
    delle incantate lande molisane,
    del mare dorato delle spighe del Tavoliere,
    della Lucania bizantino-normanna fiera come il perdersi alll’orizzonte di grano che esalta i Sassi,
    della migliore Sicilia, granaio d’Italia…

    potranno avere quella parte di reddito perché veri e insostituibili protagonisti del MADE IN ITALY dal cibo al Paesaggio?

    (Per adesso, come al solito, “mi spiace, il prezzo è sceso….siamo a meno di 20€ a q.le = 20 cent. al kilo” …ma chi ce lo fa a ffà???

    • Purtroppo solo il coraggio e l’orgoglio di essere controcorrente in questo mondo.
      Solo congratulazioni, ma non si campa di congratulazioni, ma sappiate che qualcuno apprezza il vostro coraggio.

  2. Mi chiedo: poiché la pasta Simply viene prodotta dal pastificio Rummo (c’è scritto sulle confezioni) allora anche la pasta Rummo è prodotta con grano 100% italiano? È strano che non compaia…..

  3. Voiello come fà ad essere 100% italiano che è del gruppo Mulino Bianco lo stesso della Barilla per intendersi…

  4. segnalo pasta Ecor bianca, semintegrale e integrale 100% grano duro italiano.
    Pasta Ecor semintegrale 100% farro italiano

  5. Marco Masselli

    Vi segnalo anche Pasta Minaglia, linea CERTIFICATA Prodotta in Italia con 100% grano italiano, del Pastificio Alta Valle Scrivia. Sito: http://www.fratelliminaglia.it/

    • Bianco Massimiliano

      Vi segnalo che la Pasta Fratelli Minaglia è l’unica, che almeno io sappia, pasta con CERTIFICAZIONE di Prodotto ITALIANO, avedno ottenuto la CERTIFICAZIONE ITALCHECK http://www.italcheck.it che permette al consumatore di avere la garanzia dell’ITALIANITA’ del prodotto adottando anche un sistema di TRACCIABILITA’.

  6. segnalo “la Tosca” pasta 100% toscana con grano toscano….almeno così dicono loro 🙂

  7. Pasta a marchio Guerrieri (http://www.aziendaguerrieri.it/pasta) prodotta da pastificio Columbro (http://www.columbro.com)
    Un saluto

  8. piero cristina

    Segnalo la pasta VOI (Valori Origine Italiana) prodotta con semola di solo grano duro siciliano e distribuita dai supermercati IPER.

  9. Salve
    mi sembrava di aver letto su altra rivista che anche Garofalo produce con solo grano 100% italiano
    almeno per i prodotti venduti in italia (se si legge in giro si trovano articoli di pasta che arriva dalla tunisia e destinata non in italia)

    • Valeria Nardi

      Garofalo non ha nessuna linea prodotta con grano esclusivamente italiano

    • wow nessuna
      ho trovato la rivista…….si tratta di un recente articolo di Altroconsumo
      lo segnalo subito , un articolo dello scorso aprile …….Garofalo viene citata insieme a De Cecco Rummo e Voiello tra le aziende che producono solo con grano italiano
      mahhhh sarà una svista ?!…

    • Valeria Nardi

      Abbiamo controllato e si tratta del numero 303 di maggio 2016 di Altroconsumo. Purtroppo i dati della tabella “Da dove arriva il grano” a pag. 42 sono del 2014, ampiamente superati. I dati presenti nel nostro elenco sono stati verificati quest’anno.

  10. Vi segnalo la pasta Terra di Luce, della cooperativa produttori agricoli santa Luce in provincia di pisa.

    http://www.pievesluce.com

  11. Un aumento dell’80% del prezzo, ampiamente giustificato dai costi più sostenuti della materia prima, non può essere definito “leggermente superiore”.

  12. PASTA RISCOSSA DAL 1902
    Certificazione alti standard CSQA IFS BRC ISO 9001 AIAB ICEA KOSHER HALAL
    Segnalo la nuova gamma RISCOSSA BIO INTEGRALE 100% ITALIANA OTTIMO RAPPORTO QUALITA’-PREZZO

  13. giovanni melogli

    scusate ma l tanto decantata De Cecco,buonissima e cara, ma che semola adopera?

  14. …ottimo…ma una semplice domanda faccio a tutti voi..soprattutta al dott. La Pira
    E’ da preferise la pasta integrale da quella bianca??…se si perche
    Grazie anticipatamente

    • Roberto La Pira

      Dipende dai gusti e dalle abitudini alimentari. Se le piace quella integrale e segue un’alimentazione con poche fibre questa è da preferire( magari condita con un sugo diverso dal ragù io preferisco sughetto a base di insalata e carciofi). Se la dieta è già ricca di fibre può tranquillamente consumare la pasta normale, che secondo molti è più gradevole al palato

  15. Angela Solinas

    Segnalo la pasta fatta con grano del senatore cappelli venduta come alce nero. Il grano è coltivato soprattutto in sardegna

  16. per Valeria Nardi
    si stavo per segnalarlo , si tratta di dati 2014
    devo dedurre che dal 2014 ad oggi Garofalo ha cambiato modo di produzione-approvvigionamento
    magari da quando hanno venduto l’azienda agli spagnoli

    in ogni caso lo segnalo alla rivista visto che in effetti i dati del 2014 oramai sono poco coerenti
    posso sapere quali sono le fonti “del vs elenco”?

    • Valeria Nardi

      Abbiamo contattato le aziende. Garofalo non è nella nostra tabella e anche dai dati di Altroconsumo è indicato che utilizza solo grano italiano.

  17. nell’articolo ci sono alcune distinzioni , a pagina 42, al lato è scritto “da dove arriva il grano : 23% solo italia” ……… li sono citate alcune aziende (in maniera non completa immagino) tra cui Garofao De Cecco Voiello

    non mi sembra ci sia possibilità di interpretazione e/o errore da parte di chi legge
    se poi hanno sbagliato tutto l’articolo .. o l’elenco delle aziende …….non lo so

    diciamo che Altroconsumo di solito non dice “fesserie” ..può sbagliare si …..ma non di proposito

    • fabrizio quaranta

      Mi spiace intervenire ancora come una specie di segnalatore seriale, ma la pasta, il grano duro sono l’agricoltura e l’agroalimentare più importante d’Italia e questo pregevole e concreto articolo che vanno in una logica semplice e condivisibile ma di enormi potenzialità (“aumentare la qualità e la territorialità, ma se il consumatore ci mette anche qualche centesimo di suo”) meritano una ben più ampia diffusione senza alcun equivoco od incertezza.

      Quindi “da dove arriva il grano : 23% solo Italia” penso sia opportuno precisare che si riferisca alle confezioni che impiegano ESCLUSIVAMENTE grano italiano, ma in effetti il grano italiano seppur in costante diminuzione rappresenta ancora i 2/3 (65% ca) della materia prima impiegata comunque dai pastifici da solo o in miscela con grani esteri.

      Se i pastifici potranno contare su una clientela disposta a pagare 10 cent (!!!) di più ogni piatto per mangiare tutto italiano e quindi poter spalmare questi maggior incassi premiando gli agricoltori con un prezzo che li ripaghi del loro nobile lavoro, allora tantissimi ettari abbandonati potranno tornare ad essere nuovamente coltivati a grano duro soprattutto al SUD con benefici macroeconomici, occupazionali, paesaggistici, turistici e idrogeologici.

      E allora le percentuali di autoapprovvigionamento torneranno ad avvicinarsi a valori conformi alla vocazionalità della specie SENZA SCUSE delle caratteristiche qualitative da compensare con prodotto estero come il gigante Voiello ha facilmente dimostrato con la pregevole varietà AUREO (ma ce ne sono decine di varietà che associano rese soddisfacenti con qualità tecnologica ottime e, non ultimo, ASSENZA di MICOTOSSINE)

    • Valeria Nardi

      La tabella di Altroconsumo non riflette la realtà. Se per 23% si intendono le quote di mercato delle aziende che impiegano esclusivamente grano italiano, a questo parametro corrispondono soltanto Libera Terra e Voiello. Per sicurezza abbiamo nuovamente contattato Garofalo, Rummo e De Cecco, che ci hanno confermato di usare miscele di grani anche esteri. Se invece con la percentuale del 23% si intende il grano italiano impiegato dalle aziende sul totale della produzione è impreciso perché Libera Terra e Voiello impiegano il 100% di grano italiano, mentre per le altre tre marche, Garofalo, Rummo e De Cecco, non si capirebbe la differenza rispetto alle aziende che rientrano nel parametro “43% anche estero” (Agnesi,Barilla, Delverde e Divella).

    • Valeria Nardi

      La tabella di Altroconsumo non riflette la realtà. Se per 23% si intendono le quote di mercato delle aziende che impiegano esclusivamente grano italiano, a questo parametro corrispondono soltanto Libera Terra e Voiello. Per sicurezza abbiamo nuovamente contattato Garofalo, Rummo e De Cecco, che ci hanno confermato di usare miscele di grani anche esteri. Se invece con la percentuale del 23% si intende il grano italiano impiegato dalle aziende sul totale della produzione è impreciso perché Libera Terra e Voiello impiegano il 100% di grano italiano, mentre per le altre tre marche, Garofalo, Rummo e De Cecco, non si capirebbe la differenza rispetto alle aziende che rientrano nel parametro “43% anche estero” (Agnesi,Barilla, Delverde e Divella).

  18. Grazie della risposta Dott.ssa Nardi, rivedrò sicuramente quale tipo di pasta acquistare!

    • provvedo a contattare altroconsumo …….onestamente io non so risponderle ,riporto quanto e’ scritto
      immagino si riferissero al 23% di aziende/quote di mercato
      magari tale dato era corretto nel 2014 …..non oggi

      magari in quel 23% rientrano anche le aziende citate in questo articolo?
      in ogni caso mi fa piacere che si parli di piu di questo argomento …….. negli ultimi anni si e’ parlato tanto di origine dimenticandosi di includere anche il noto prodotto “pasta”
      mi ha fatto **sorridere** quando ad alcuni noti produttori campani (di chi produce non con il 100%) e’ stato “assegnato il marchio IGP” ….
      il cui SENSO , come in tanti casi in italia, e’ “personalizzato” in base al prodotto
      in tal modo ….il consumatore comune e’ sempre piu facilmente confondibile

      IGP per il VINO…….siamo sicuri che almeno ci sono uve regionali (frodi a parte)
      IGP per la PASTA ?….e no……. ci puo essere grano Ucraino……Canadese…..etc etc etc

      ma quindi questa sigla IGP ……..CHE VALORE HA? se e’ personalizzabile?
      a me sembra una presa per i fondelli

      ho il mio bel quadernetto con le sigle/associazioneprodotto
      me lo porto in giro ogni volta che DEVO SCEGLIERE……… ma quanti fanno lo stesso?
      in ogni caso : messaggio per i produttori
      oggi grazie all’informazione possiamo essere piu’ attenti/informati E SCEGLIERE DIVERSAMENTE

    • Valeria Nardi

      le aziende interpellate oggi Garofalo, Rummo e De Cecco, mi hanno confermato che il dato è sbagliato anche per quanto riguarda il 2014.